NBA, infortuni per Bobby Portis (Bulls) e Luke Kennard (Pistons)

Infortuni NBA, possibili lunghi stop per Portis (Bulls) e Kennard (Pistons)

Chicago Bulls, Bobby Portis KO per un infortunio al ginocchio destro. Il lungo si è procurato una “moderata distorsione” al legamento mediale collaterale del ginocchio destro, durante la sfida di mercoledì notte tra Bulls e Hornets.

Ad annunciare la notizia sono gli stessi Chicago Bulls, via Twitter:

Durante il quarto periodo di gioco, la guardia degli Hornets Tony Parker è caduto pesantemente sopra il ginocchio di Portis. Uno scontro di gioco che ha provocato l’infortunio per il lungo ex Arkansas.

I Bulls stimano in 4-6 settimane i tempi di recupero. Per un infortunio analogo, i Bulls dovranno rinunciare per circa un mese alla loro point guard titolare Kris Dunn, mentre è fermo da ormai due settimane l’ala al terzo anno Denzel Valentine, per un problema alla caviglia sinistra.

Il finlandese Lauri Markkanen non rientrerà prima di novembre inoltrato, a seguito di una lussazione al gomito destro riportata a fine settembre.

Il posto di Portis nello starting five dei Chicago Bulls verrà coperto da Jabari Parker.

Infortuni NBA, spalla KO per Luke Kennard (Pistons)

Luke Kennard, guardai al secondo anno dei Detroit Pistons prodotto di Duke, ha riportato un infortunio alla spalla destra nella giornata di giovedì, durante la sfida tra Pistons e Cleveland Cavs.

L’infortunio è occorso mentre Kennard cercava di evitare un blocco portato da Tristan Thompson.

L’ex Duke verrà sottoposto nella giornata di venerdì a risonanza magnetica, per una sospetta lussazione della spalla destra.