Toronto Raptors, Nick Nurse: "Siamo una squadra molto versatile"

Neppure quest’anno l’NBA si fermerà il giorno di Natale. Il menù del Christmas Day 2018 è più ricco che mai, eppure una delle portate principali sembra mancare all’appello. La migliore squadra della lega al momento, i Toronto Raptors, non vedono una loro partita in programma il prossimo 25 dicembre.

Questa assenza non ha fatto piacere al coach dei canadesi, Nurse, che in seguito alla sconfitta contro i Philadelphia 76ers (senza Kawhi Leonard) ha dichiarato: “Penso che sia un giorno da giocare, che il nostro team vorrebbe giocare, e che ai nostri fan piacerebbe sicuramente vederci giocare”.

Effettivamente il fatto che la franchigia di Toronto sia costretta a guardare in TV le altre contender affrontarsi in un giorno così importante lascia un po’ di amaro in bocca. I Raptors sono da anni al vertice della Eastern Conference e in questa stagione godono della presenza di un potenziale Mvp, quale Leonard, nel proprio roster; tutto ciò non basta. Per risalire all’ultima apparizione della franchigia tra le partecipanti nei match del 25 dicembre, bisogna addirittura tornare indietro fino al 2001, contro i New York Knicks (che tra l’altro questa rappresenta l’unica)

Natale senza Toronto, ma lo spettacolo rimane

Se da un lato sicuramente c’è rimorso per non poter vedere all’opera i Raptors, dall’altro si è certamente consapevoli dello spettacolo che attende ogni appassionato tra due giorni. Il piatto forte è sicuramente rappresentato dalla sfida dei Lakers di LeBron James ai Warriors, ma la maratona inizierà dalle 18, per poi concludersi il mattino seguente.

New York Knicks- Milwaukee Bucks alle 18

Houston Rockets-Oklahoma City Thunder alle 21

Boston Celtics-Philadelphia 76ers alle 23.30

Golden State Warriors-Los Angeles Lakers alle 2.00

Utah Jazz-Portland Trail Blazers alle 4.30

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.