Home Basket femminile NCAAW, Angel Reese non gioca più. Coach Mulkey: “Non è necessario che sappiate tutto”

NCAAW, Angel Reese non gioca più. Coach Mulkey: “Non è necessario che sappiate tutto”

di Paola Giuntini

La seconda assenza di fila di Angel Reese, campionessa NCAAW in carica con le LSU Tigers, inizia a destare numerosi interrogativi, soprattutto per via dell’alone di mistero che circonda il caso.

Reese, All-American, eletta Most Outstanding Player dello scorso campionato e sicuramente una delle giocatrici più prominenti del basket collegiale americano, non scende in campo dalla partita vinta 109-79 contro Kent State, il 14 novembre. In quell’occasione, peraltro, era stata tenuta in panchina per tutto il secondo tempo, per scelta di coach Kim Mulkey.

Reese ha poi saltato le successive due partite contro Southeast Louisiana e Texas Southern, entrambe vinte dalle Tigers, senza che siano state date spiegazioni sulla sua lontananza dalla squadra. Le dichiarazioni ermetiche di coach Mulkey, lungi dal fare luce sulla vicenda, non fanno che infittire il mistero.

Mulkey ha liquidato le domande parlando di “questioni di spogliatoio”: “In quarant’anni, non riesco a pensare a un momento in cui non ci siano stati problemi di questo tipo. Fa parte del mestiere. A volte sapete tutto ciò che accade, e a volte no. A volte volete sapere più di ciò che vi è concesso sapere”, ha detto, ribadendo ai media che non è necessario divulgare tutto quello che succede dietro le quinte. “Proteggerò le mie giocatrici. Sempre. Siamo una famiglia, è come se queste ragazze fossero mie figlie, non vi dirò cose che non è necessario che sappiate. Questo è il mio modo di affrontare le cose”.

Reese, che era arrivata da Maryland nella stagione 2022-23, conducendo le Tigers al loro primo titolo, ha guadagnato un’immensa popolarità sia per i suoi numeri sul campo – 21,3 punti di media e 15,2 rimbalzi a partita per lei durante la March Madness – che per il suo impatto mediatico.

Il suo “you-can’t-see-me” rivolto alla rivale Caitlin Clark durante la sfida per il titolo contro Iowa è già storia. Reese è inoltre una delle atlete più pagate a livello collegiale, grazie a un contratto NIL (ovvero il profitto che si trae dalla propria immagine) che supera il milione di dollari.

Inevitabile, quindi, che la sua ‘sparizione’ suscitasse speculazioni. Il riserbo è assoluto, e la giocatrice stessa non ha fornito alcun commento sulla sua situazione, limitandosi a un post sul X dove chiede ai suoi fan di “non credere a tutto quello che si legge”.

Il team di LSU sarà impegnato questo weekend al Cayman Islands Classic, torneo che si svolge annualmente in occasione del Thanksgiving, e che prevede per la prima volta il torneo femminile, ma non si hanno notizie sulla partecipazione di Reese. Rimangono incerte, quindi, le tempistiche del suo rientro in campo.

You may also like

Lascia un commento