Home Eurolega Eurolega, Virtus forza 7! Anche il Fenerbahce KO

Eurolega, Virtus forza 7! Anche il Fenerbahce KO

di Andrea Gordini
Virtus Fenerbahce

VIRTUS BOLOGNA 87-79 FENERBAHCE. In una serata dove mancavano due pedine fondamentali come Jordan Mickey e Isaia Cordinier la Virtus gioca una partita clamorosa in Fiera contro il Fenerbahce e consolida il suo terzo posto in Eurolega. Questa è la vittoria che potrebbe alzare in maniera definitiva l’asticella all’Arcoveggio: le Vu Nere arrivavano, infatti, da due sconfitte, peraltro molto pesanti, nelle ultime tre partite giocate a livello continentale contro il Panathinaikos e il Real Madrid.

Un altro risultato negativo sarebbe potuto essere molto impattante per il morale degli emiliani. Nonostante le sopracitate assenze e contro una delle squadre più forti d’Europa gli uomini allenati da coach Luca Banchi possono tornare a sorridere.

Virtus Bologna-Fenerbahce 87-79: l’analisi della partita

Nella partita di oggi le vu nere hanno adottato un piano partita pressoché inedito: se gli attacchi di Bologna si basavano spesso sul far partire le azioni dal post per poi far circolare la palla, oggi invece coach Banchi ha scelto di giocare moltissimi pick and roll, così da esporre il più grande punto debole dei lunghi avversari: la difesa perimetrale. Essendo tutti molto alti gli uomini del frontcourt di coach Itoudis, espulso a seguito di un episodio dove gli arbitri avrebbero (secondo il suo parere) favorito la Virtus, fanno parecchia fatica a contrastare le guardie avversarie sul perimetro.

Questa debolezza è stata esposta dalla Virtus in maniera insistente, o nulla avrebbe impedito ai big man dei turchi di giocare tantissimi minuti e dominare (cosa che Motley ha fatto ugualmente con 25 punti e 12/18 al tiro). Un altro elemento da sottolineare sia nella partita di oggi, ma in generale in tutto questo inizio di stagione del club dell’Arcoveggio, è il regolare salto di qualità che a turno ogni giocatore è riuscito a fare in tutte le partite. Lundberg ha offerto agli occhi dei tifosi due prestazioni di altissima qualità con Monaco e Milano, contro l’Efes Smith e Dunston hanno messo a referto più di 25 punti in due e contro l’Asvel Cordinier ha messo segnato 20 punti con un solo errore al tiro.

Insomma, al fianco di Shengelia che è la costante (anche oggi 15 punti), ci sono tante variabili. Oggi quest’ultime sono state rappresentate dalle prestazioni di  Cacok, Dobric e Hackett. Il primo ha portato nel match un’energia  fondamentale, soprattutto nel secondo quarto, quando il Fener poteva abbozzare una fuga. L’ingresso del nativo di Chicago ha, invece, tenuto a galla i padroni di casa, permettendo loro anche di effettuare il controsorpasso. Il secondo invece ha giocato una partita solidissima sia in attacco che in difesa e i suoi 11 punti ne sono la prova.

Prova a tutto campo di Daniel Hackett: l’ex CSKA è MVP del match

Il premio di MVP di giornata è probabilmente da conferire a Daniel Hackett. Il nativo di Forlimpopoli non solo è stato il secondo miglior realizzatore dei suoi con 14 punti (la maggior parte dei quali originati da canestri di classe pura) ma ha mostrato a tutti come anche a 35 anni sia uno dei giocatori più intelligenti a calcare i parquet d’Europa,.

Un contributo che va al di là delle note letture in cabina di regia ( 6 assist) ma riguarda anche le difese che l’ex CSKA è ancora in grado di mettere in atto. Oltre all’aver fatto vedere le stelle a Wilbekin (4/14 al tiro) è sempre stato pronto a raddoppiare gli avversari forzando tanti errori al tiro e tante palle perse. Ciliegina sulla torta i 3 possessi di inizio del terzo quarto dove Hackett si è ritrovato accoppiato con Motley. Risultato? 0 canestri dell’ex Clippers.

Il tabellino della gara

Parziali singoli quarti: 25-27; 21-17; 23-14: 17-21

Parziali progressivi: 25-27, 46-44; 70-58, 87-79

VIRTUS BOLOGNA: Lundberg 9; Belinelli 8; Pajola 2; Smith 8; Dobric 11; Mascolo NE; Cacok 10; Shengelia 15; Hackett 14;  Dunston 5; Abass 5. All. Banchi

FENERBAHCE: Motley 25; Hazer NE; Wilbekin 13; Sanli 7; Papagiannis 2; Mahmutoglu 5; Hayes-Davis 10; Guduric 9; Calathes 8; Madar 0; Sestina 0. All. Itoudis

You may also like

Lascia un commento