Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Gli Orlando Magic forse fanno davvero sul serio

Gli Orlando Magic forse fanno davvero sul serio

di Mario Alberto Vasaturo

Gli Orlando Magic hanno conquistato un’altra vittoria impressionante, sconfiggendo i Denver Nuggets campioni NBA, con tiri decisivi e una maturità non indifferente. La loro crescita e il senso di responsabilità di un risultato del genere sono la dimostrazione di quanto la squadra continui a crescere a passi da gigante. Il record ora dice 10 vinte e 5 perse, cinque delle quali consecutive.

Nella partita di stanotte ci sono stati molti momenti in cui sembrava che potessero lasciarsi sfuggire la gara tra le mani, invece sono riusciti a trovare sempre una soluzione, sempre sul pezzo e alla fine, anche stanotte, ci ha pensato Paolo Banchero. Dopo che Franz Wagner, con Aaron Gordon staccato dalla marcatura pronto ad aiutare Micheal Porter Jr., ha trovato  Banchero per una tripla che ha dato ai Magic il vantaggio di 118-115 sui Nuggets con meno di due minuti da giocare. Da lì, non si sono più voltati indietro. Questo è ciò che questa squadra fa continuamente: trovare modi per vincere, continuando ad alimentare la loro fiducia. E sono i più giovani a farlo.

“Questa è la loro squadra”, ha detto l’allenatore Jamahl Mosley dopo la partita contro Denver. “Iniziano ad assumersi le proprie responsabilità, ad avere consapevolezza della proprià identità e iniziano a non preoccuparsi di chi tira cosa, quando e dove, questa è la qualità che ha questa squadra.”

Penso che questa sia una delle cose più importanti per noi quest’anno“, ha detto Wagner. “Quando entriamo in campo crediamo in noi stessi, non solo di giocarcela, ma di vincere la partita. Ognuno fa la sua parte e si fa avanti nei momenti giusti. Wagner ha segnato 24 dei suoi 27 punti nel secondo tempo (e 15 nel terzo quarto).

Banchero ha segnato 23 punti, con 8 su 14 al tiro (realizzando quattro delle sue cinque triple). Cole Anthony è uscito dalla panchina per 20 punti totali. Wagner e Banchero hanno fornito quattro assist ciascuno (la squadra ne totalizzati 27). E tutti sono rimasti concentrati in difesa, come sempre. Anche in una partita in cui Orlando non è stata così perfetta in difesa, la squadra ha fermato gli avversari quando serviva.

Ora siamo solo a 15 partite e c’è tutto il tempo di cadere dall’apice della montagna, ma visto che è da tempo che forse aspettavamo questi Magic, magari è davvero arrivato il momento in cui fanno sul serio.

 

You may also like

Lascia un commento