fbpx
Home Lega Basket A Eurocup, Partizan Belgrado-Reyer Venezia: è una Reyer da sogno

Eurocup, Partizan Belgrado-Reyer Venezia: è una Reyer da sogno

di Daniele Morbio

Settimana di coppe europee per le squadre italiane che si apre col match Partizan Belgrado-Reyer Venezia, dove è arrivato un successo super: nel Round 6 di Eurocup, la Reyer Venezia ha stritolato il Partizan Belgrado in un match da sogno alla Stark Arena di Belgrado. Con questo successo i campioni d’Italia della Reyer mettono una pietra importante nel percorso di qualificazione al prossimo turno, salendo 4-2 in classifica e blindando così il secondo posto dopo la sconfitta clamorosa del Lokomotiv Kuban in casa col Lietuvos Rytas.

Partizan Belgrado-Reyer Venezia: il recap

Il match Partizan Belgrado-Reyer Venezia si apre con un avvio spumeggiante e caldissimo per la squadra veneziana, che si porta sul 10 a 19 (18 a 21 al 10′), salvo poi subire la rimonta dei padroni di casa guidata da Rashawn Thomas e finisce sotto di sei lunghezze al 14′ (32 a 26), con conseguente time out di coach Walter De Raffaele a ridare energia ai suoi. La sospensione del coach oro-granata sortisce gli effetti sperati e all’intervallo lungo si va sul 39 a 37 per i bianconeri di coach Andrea Trinchieri.

Il terzo quarto è quello decisivo: il team lagunare stritola difensivamente un Partizan incapace di trovare tiri ad alta percentuale e piazza un 9 a 25 che non ammette repliche, con un Austin Daye infuocato a mettere in crisi la difesa avversaria. Dopo una tripla in step-back del già citato Daye, arriva il time out del coach bianconero, che però non cambierà la partita: Venezia è in fiducia e gioca con estrema fluidità, stringendo ulteriormente le maglie in difesa, mentre il Partizan è in seria confusione. Alla sirena del 30′ la Stark Arena è ammutolita ed incredula davanti al punteggio: 48 a 62 Venezia a 10′ dalla fine.

Ad inizio quarto periodo il Partizan ha un sussulto d’orgoglio: 4 a 0 di parziale e De Raffaele capisce il momento e ferma la partita prima che sia tardi. Si esce dalla sospensione e in 2’30” piazza un contro break che mette in ghiacciaia l’incontro: 9 a 3 e punteggio sul 55 a 71 a 6′ dal termine. Gli ultimi 6′ sono solo di garbage time: Venezia prende il volo con le triple di Julyan Stone e Jeremy Chappell fino al +20 (63 a 83) prima di subire un ininfluente 6 a 0 del Partizan che chiude la partita.

Partizan Belgrado-Reyer Venezia: le chiavi del match

Venezia concede 30 punti al Partizan negli ultimi 20′ (21 nell’ultimo quarto, a buoi scappati), per un totale di 63 miseri punti, costringendo i serbi a tirare con un mediocre 37% dal campo e lasciandoli a soli 13 assist di squadra. I campioni d’Italia tirano invece con un eccellente 51% dal campo (62% da 2), perdendo 12 palloni e smazzando ben 21 assist: numeri che parlano da soli e che descrivono alla perfezione il match Partizan Belgrado-Reyer Venezia. Il devastante terzo quarto giocato dalla Reyer si vede in ogni statistica: 0/9 dal campo i serbi e 10/18 per i lagunari, con la squadra di casa che oltre ad aver tirato la metà delle volte, ha trovato punti solo a cronometro fermo (9/14) e ha perso ben 4 palloni. Venezia nel terzo quarto ha tirato col 44% da 3 e col 66% da 2, per un complessivo 55,5% dal campo.

I protagonisti in casa Reyer

La palma di MVP nel match Partizan Belgrado-Reyer Venezia va a Mitchell Watt,che con i suoi 27 punti (11/12 dal campo, 5/6 in lunetta, unico errore dal campo al 39′), 5 rimbalzi, 5 assist, 8 falli subiti e 37 di valutazione finale, trascina Venezia al successo alla Stark Arena di Belgrado, con giocate di atletismo e di pazzesca qualità tecnica e di potenza. Il centro lagunare però non è il solo ad aver giocato una partita pazzesca: menzioni anche per Julyan Stone che sforna una partita totale da 10 punti, 11 rimbalzi e 7 assist, condita anche da un’energia difensiva spaventosa che accompagna fuori dalla partita gli esterni del Partizan.

Solidissima gara anche per Austin Daye, Ariel Filloy, Jeremy Chappell e Michael Bramos: le loro fiammate mettono il sigillo su quello che è un successo storico per la Reyer. Serata magica, con tutta la squadra a portare il proprio mattoncino: anche un Gasper Vidmar da soli tre punti è stato importante, con una presenza fisica determinante sui due lati del campo durante i 10′ scarsi di impiego.

Partizan Belgrado-Reyer Venezia: le parole di coach De Raffaele

Queste le parole di coach De Raffaele dopo la grandissima vittoria dei suoi nel match Partizan Belgrado-Reyer Venezia: “Abbiamo giocato una grande partita contro la squadra più forte del nostro girone e che era imbattuta, in quello che è un tempio del basket, quindi per noi è un onore come organizzazione, come club Venezia aver vinto per la prima volta qui a Belgrad. I giocatori sono stati fantastici, con molta attenzione sul piano partita, distribuendo molto la palla, condividendola, alternando molto le difese. Vittoria che arriva dopo la sconfitta di Brindisi, ma che viene anche come terza trasferta consecutiva. Chiaro che la coppa ci permetta di avere un’identità più netta, ora aspettiamo il recupero di Valerio (Mazzola ndr), ma ci portiamo questa bella vittoria in bacheca perché sono successi che danno grande soddisfazioni. Un ringraziamento particolare ai tifosi perché ogni volta si sobbarcano trasferte anche complicate pur di sostenerci”.

Le parole di coach Trinchieri

Il coach dei bianconeri esordisce facendo i sinceri complimenti alla Reyer Venezia dicendo che hanno giocato un match di enorme qualità sulle due metà campo; ma non può nascondere la delusione per il pesante KO e descrivendo la partita dei suoi ragazzi come priva di energia e senza mai riuscire a mettere in seria difficoltà una difesa solida come quella della Reyer: “non dobbiamo dimenticarci di cosa abbiamo fatto finora” ammonisce tuttavia Trinchieri, parlando comunque di match vergognoso per alcuni tratti e senza rispettare il piano partita preparato.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi