Home NBA, National Basketball Association Barcellona ospite del Maccabi, il Real pronto al riscatto contro il Galatasaray

Barcellona ospite del Maccabi, il Real pronto al riscatto contro il Galatasaray

di Mirko Pellecchia
Barcellona

Nella quinta giornata di Eurolega il Barcellona farà visita al Maccabi Tel Aviv mentre il Real proverà a confermare il buon trend delle ultime settimane contro il Galatasaray. Il Baskonia, dopo la sconfitta con l’Olympiakos, proverà a rialzare la testa contro la Stella Rossa. Andiamo a vedere come si presentano le sei squadre a questo turno di Eurolega:

MACCABI TEL AVIV – BARCELLONA

Barcellona

Barcellona

Con una striscia di due vittorie consecutive alle spalle, il Maccabi Tel Aviv FOX ospiterà il Barcellona Lassa alla Nokia Arena in questo quinto round di Eurolega.

I catalani hanno un record solito di 13-21 nei confronti del Maccabi. Nel loro ultimo scontro, che risale alle Top 16 di due anni fa, gli spagnoli hanno avuto la meglio per 89-71.

Dopo le prime due sconfitte in altrettane partite, le redini degli israeliani sono passate nelle mani di Rami Hadar e da allora ancora devono conoscere sconfitta.

Segnano una media di 91 punti a partita, il secondo dato più alto in campionato, ed hanno il quarto miglior indice di valutazione (98.5 a partita).

Al contrario, la forza difensiva di Barcellona, che concede meno punti rispetto a qualsiasi altra squadra (70.5) , si contrappone alla sterilità offensiva poichè risulta essere la squadra con il minor numero di punti segnati a partita (71). Gli inofrtuni a Juan Carlos Navarro e Justin Doellman però sono una più che valida motivazione anche se, ora che hanno perso Pau Ribas per il proseguio della stagione, le cose non sembrano poter cambiare. 

L’offensiva del  Maccabi è guidata dal terzo e quarto miglior marcatore del campionato ovvero Andrew Goudelock (18,3 ppg.) e Sonny Weems (18), mentre Devin Smith di punti ne segna 14.

Gli uomini di Hadar concedono 88,5 punti a partita, terzo peggior dato.

Inoltre i Camponi d’Europa 2014 risultano essere migliori del Barça al tiro in ogni ambito:  56,5% al 51,7% da due punti, 40,5% al 36,7% da tre, il 78,8% al 70,7% ai tiri liberi. Ciò nonostante la classifica risulta essere la stessa.

 L’ex stella Maccabi Tyrese Rice (12,8 ppg.) ora dirige l’attacco balugrana, seguito da Ante Tomic (11) e Brad Oleson (8).

C’è da aspettarsi allora una sfida dove, come nel più classico dei match, si scontreranno un grande attacco contro una altrettanto grande difesa.

REAL MADRID – GALATASARAY

Il Real Madrid è pronto ad ospitare il Galatasaray Istanbul Odeabank al Barclaycard Center.

Il Real ha fino ad ora vinto tutti e quattro i precedenti incontri contro la squadra di coach Ataman i quali risalgono alle Top 16 del 2014 e 2015. L’ultimo di questi fu un  quanto mai emblematico 71-107. Attualmente i ‘blancos’ sono al terzo posto con una media di 90 punti a partita mentre il Galatasaray ne concede più di tutti (98,8) in Eurolega. Gli uomini di Pablo Laso hanno un record di 3-1 dopo la recente sconfitta contro il Baskonia e sono guidati nel punteggio da Sergio Llull (17 ppg), da Jaycee Carroll (13 ppg) e da Anthony Randolph (11 ppg). Sotto i tabelloni hanno la meglio gli spagnoli (37,8-30,3) grazie anche all’importnate contributo offerto da Randolph(8 rpg) e Othello Hunter (5 rpg). Il Galatasaray, che attualmente è 0-4, continua a cercare la sua prima vittoria.  Austin Daye (14.5 ppg.) ha nelle sue mani l’attacco turco, seguito a sua volta da Justin Dentmon (14 ppg) e da Alex Tyus (12 ppg) il quale è anche il miglior rimbalzista ( 5.5 rpg).

 

sergio-llull-real-madrid-eb13

Llull del Real Madrid

Il Real Madrid sta tenendo gli avversari ad 82 punti a partita il che fa’ pendere notevolmente l’ago della bilancia dalla parte dei padroni di casa.

 

 

 

 

STELLA ROSA BELGRADO – BASKONIA

La Stella Rossa è pronta ad ospitare il Baskonia. Nonostante la sconfitta patita in casa del Panathinaikos, a Belgrado c’è ancora molto entusiasmo per la vittoria ottenuta la settimana scorsa contro il Barcellona.

Dall’altra parte arriva un Baskonia il quale, complice qualche acciacco fisico di troppo, non riesce a dare continuità ai risultati. Infatti, dopo essere stati i primi (e unici) a battere il Real Madrid in Eurolega (nella capitale tra l’altro), è incappato in una sconfitta interna contro l’Olympiakos. Le due squadre, seppur molto lontane per filosofia di gioco, sono simili in vari aspetti del gioco.

Entrambe hanno una presenza importante nei pressi del ferro ( 31 rimbalzi a partita i primi, 34.5 gli ospiti), non giocano propriamente di squadra ( 16/15 assist a gara) e perdono quasi gli stessi palloni serviti ( 14.5/ 14 a testa).

Il Mago Bargnani

Il Mago Bargnani

Per i serbi il miglior marcatore è Marko Simonovic che in 23 minuti di media segna 10 punti mentre all’altro lato il miglior contributo offensivo viene da Andrea Bargnani anche se, di gare, ne ha disputate solo due (21.5 in 26′ di media).

Partita quindi dal pronostico quanto mai impervio: da un lato squadra di talento ma che non ha trovato ancora la quadratura visti gli acciacchi fisici mentre dell’altra una compagine che, in casa, è la più dura da affrontare.

 

You may also like

Lascia un commento