fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Cinque giocatori NBA sulla via del declino

Cinque giocatori NBA sulla via del declino

di Eugenio Petrillo

La NBA, come tutti ben sappiamo, è una lega in cui il fattore atletico è davvero fondamentale ed i giocatori NBA regalano spettacoli davvero incredibili. La prestanza fisica e la massa muscolare oltreoceano infatti sono molto allenate e quando queste vengono meno, vuoi per gli infortuni o vuoi l’età che avanza, allora vuol dire che probabilmente si è proprio sulla via del declino.
Oggi quindi andremo a vedere cinque giocatori che stanno attraversando questa particolare fase della loro carriera.

DWAYNE WADE (CLEVELAND CAVALIERS)

Dwayne Wade già dall’anno scorso ai Chicago Bulls aveva manifestato i primi sintomi di ‘cedimento’. Ora ai Cleveland Cavaliers queste sue difficoltà stanno emergendo ancora di più. Gli anni sono ormai 35 e l’esplosività non è più quella del Flash dei Miami Heat e dei tre titoli NBA in Florida. Ma soprattutto la difesa sembra essere un problema insormontabile: nei playoffs già lo scorso anno era stato un fattore negativo per Chicago, quest’anno in un ipotetico scontro playoff contro Celtics, Warriors, Thunder, Rockets, o chi capiti sulla strada del Re, potrebbe fare una fatica incredibile.
In quel di Cleveland i suoi minuti in campo sono drasticamente calati e anche la qualità del suo gioco (per percentuale al tiro e pericolosità offensiva) sta venendo sempre meno: probabilmente questo è il suo peggior inizio di stagione in carriera.

DIRK NOWITZKI (DALLAS MAVARICKS)

Dirk Nowitzki.

Eh si fa male a dirlo… ma il trentanovenne tedesco, Dirk Nowitzki, campione NBA del 2011 con i suoi Dallas Mavericks sta giocando la sua ventesima stagione in NBA ad un passo dal ritiro.
Purtroppo non sta passando un momento particolarmente esaltante, anzi, sembra proprio uno dei più grandi ‘ostacoli’ per i texani per la ricostruzione della franchigia. Stesso processo, stesso discorso fatto con Kobe tempo fa ormai, con la sua presenza mette in ombra i compagni e monopolizza i media a Dallas. Qualcosa di buono c’è nei Mavs, bisogna aspettare e celebrare questo ultimo anno del tedesco per poi pensare seriamente alla sua eredità.

ERSAN ILYASOVA (ATLANTA HAWKS)

Ersan Ilyasova nella sua decennale carriera NBA è sempre stato un discreto role player, sia come uomo quintetto che come alternativa dalla panchina. L’arma del giocatore turco è sicuramente il tiro, fondamentale però che in questo inizio di stagione abbiamo potuto vederlo pochissimo viste le sue sette assenza in otto partite. Questo perché Ilyasova è alle prese con un infortunio al ginocchio che lo sta costringendo ad uno stop prolungato e ad una difficoltà sempre maggior a ritornare quello di qualche mese fa.

ARRON AFFLALO (ORLANDO MAGIC)

Il trentaduenne Arron Afflalo fino a poco tempo fa era considerato come una delle migliori “3 and D” ali della lega. In questo inizio di stagione 2017/18 però il suo minutaggio agli Orlando Magic – dove è tornato dopo il biennio 2012-14 – è calato notevolmente. Non si sono abbassati solo i minuti di impiego però. Infatti Afflalo sta faticando tremendamente anche a trovare la via del canestro: in questo mese di NBA siamo a 8 punti realizzati con 2-15 (0-5 da 3) dal campo.

JOE JOHNSON (UTAH JAZZ)

Joe Johnson.

L’esperto trentaseienne Joe Johnson sta attraverso uno dei momenti più difficili e peggiori della sua lunghissima carriera da giocatore NBA.
L’ex Atlanta Hawks negli anni passati si era distinto per il suo carisma e la sua leadership, ma ora sembra proprio che il suo contributo allo spettacolo della pallacanestro aldilà dell’oceano stia volgendo al termine. In attacco i numeri non sono più quelli di una volta e nemmeno le percentuali al tiro: riuscirà a trovare gli stimoli e la sterzata giusta per ritrovarsi e per far crescere i suoi Utah Jazz – al momento – in una fase di ‘limbo‘ tra zona playoff e no? Lo scorso anno era stato a dir poco decisivo anche in postseason ma quest’anno complice un infortunio non sta brillando calando di 3 punti la media della passata stagione.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi