Home NBA, National Basketball Association Il Barcellona ospita una Milano in crisi, il Panathinaikos prova a fermare la corsa del Baskonia

Il Barcellona ospita una Milano in crisi, il Panathinaikos prova a fermare la corsa del Baskonia

di Mirko Pellecchia

BARCELLONA – OLIMPIA MILANO

Stratos Perperoglou – Barcellona

Nel tentantivo di interrompere la striscia negativa di tre sconfitte consecutive, il Barcellona è pronto ad ospitare l’Olimpia Milano al Palau Blaugrana.

Entrambe le squadre sono in difficoltà con gli italiani reduci addirittura da sei stop consecutivi in Eurolega. Queste due squadre si sono incontrate sei volte in questa competizione ed il bilancio è di perfetto equilibrio.

Il Barcellona, sempre più falcidiato dagli infortuni ( 2 mesi di stop per Perperoglou) è guidata  al solito da Tyrese Rice (15.7 ppg. e 4.8 assist.), coadiuvato da Ante Tomic (8.8 ppg. e 5.0 rpg.) e Petteri Koponen (8.1 ppg. E 1,7 assist.).

A guidare l’Olimpia Milano ci pensa Rakim Sanders (13.3 ppg 3.8 rpg. Inoltre.), aiutato da Ricky Hickman (10.4 ppg. E 3.2 assist.) e da Krunoslav Simon e Jamel McLean (9,8 ppg ciascuno). Dalla partenza dell’ex capitano Alessandro Gentile, l’EA7 sembra non essere ancora riuscita ad adattare il proprio gioco e a trovare una certa stabilità.

Il Barcellona è la squadra che segna il minor numero di punti in Eurolega (70.1 ppg) mentre Milano risulta essere quarta (83,1 ppg.). Dall’altra parte, però, la squadra catalana detiene la miglior difesa concedendo agli avversari soli 74,3. In questa classifica Milano è ultima con la bellezza di 88,7 punti subiti a gara.

Statisticamente le squadre si somigliano molto. La differenza sarà fatta sul piano psicologico più che su quello del gioco. Il Barcellona sta cercando di uscire disperatamente da una situazione infortuni che sembra non voler finire mentre l’Olimpia è alla ricerca della prorpia identità. Entrambe le square, ora più che mai, hanno disperatamente bisogno di vincere.

 

PANATHINAIKOS – BASKONIA

Nick Calathes – Panathinaikos

Il Panathinaikos Atene è pronto a sfidare quella che è la squadra più in forma del momento, vale a dire il Baskonia Vitoria Gasteiz. Queste due squadre hanno una lunga storia in Eurolega, essendosi sfidate per ben 19 volte con gli spagnoli avanti negli scontri diretti 10-9. 

Il leader indiscusso del Panathinaikos è Nick Caltahes, il quale è primeggia in punti segnati (13.5), assist (6.9) e palle rubate (1.7) con la maglia dei ‘verdi’. Dietro di lui troviamo KC Rivers (11.3 ppg.) e Chris Singleton (11.0 ppg. E 6.0 rpg.).

Il Baskonia è reduce da quattro successi di fila ed è guidato da Shane Larkin (14.2 ppg. e6.0 assist.), Rodrigue Beaubois (12,5 ppg.) eJohannes Voigtmann (10.9 ppg., Più 7.2 rpg.).

Andrea Bargnani ha già dimostrato quanto può essere importante alla causa basca ma ha saltato le ultime tre partite e, al momento, è fermo ai box.

 Entrambe le squadre hanno gli stessi identici numeri, sia in attacco che in difesa, e dunque c’è da aspettarsi una partita giocata sul filo dell’equilibrio. Il Baskonia è la squadra che cattura più rimbalzi in Eurolega (37.9) ed è proprio questa la loro arma principale.

 

STELLA ROSSA – REAL MADRID

Marko Simonovic – Stella Rossa Belgrado

Con l’intento di riscatatre la sconfitta di martedì, la Stella Rossa Belgrado ospiterà il Real Madrid  alla Aleksandar Nikolic Arena.

Nel corso degli anni queste due squadre si sono incontrate per 4 volte e la Stella Rossa è in vantaggio per 3-1.

Marko Simonovic, fino a questo momento, è risultato essere il migliore dei serbi (12.1 ppg., e 3.2 rpg.). Dietro di lui troviamo Milko Bjelica (10.0 ppg. e 3.7 rpg.) e Ognjen Kuzmić (9.0 ppg. e 8.0 rpg. ).

Dall’altra parte Sergio Llull sta avendo una delle migliori stagioni di sempre con 18.5 ppg e 6.0 apg che lo rendono il quarto miglior marcatore e il quinto miglior assist man.

Il Real ha il secondo miglior attacco dell’Eurolega con i suoi 88,8 punti a partita, mentre la Stella Rossa è penutlima in questa speciale classifica con 73,4 punti segnati a partita. D’altra parte, i padroni di casa vantano la terza miglior difesa del campionato (75,3 ppg.). I risultati del Real Madrid sono stati un po’ irregolari e la squadra non è ancora riuscita a costruire una striscia vincente solida in questa stagione. Tuttavia i loro numeri sono superiori in ogni voce statistica rispetto a quelli della Stella Rossa.

 

You may also like

Lascia un commento