Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMiami Heat Heat gara 4 pagelle: Adebayo di nuovo in campo, ma i Lakers volano sul 3-1

Heat gara 4 pagelle: Adebayo di nuovo in campo, ma i Lakers volano sul 3-1

di Bucci Lorenzo
lakers mercato

La vittoria in gara 3 potrebbe rivelarsi la svolta psicologica per dei Miami Heat martoriati dagli infortuni. In questa gara 4 abbiamo visto finalmente Bam Adebayo di nuovo in campo, mentre Goran Dragic, dopo aver partecipato al riscaldamento prepartita, è stato lasciato ancora fuori.

Primo quarto che vede avanti i Lakers, 27-22, con un Caldwell-Pope protagonista da 10 punti e 2 assist. Secondo quarto che inizia alla grande per i Miami Heat che piazzano subito un parziale di 2-11 per mettere la testa avanti, ma finisce 49-47 per LeBron e compagni.

Nel terzo quarto i gialloviola provano a scappare ma gli uomini di Spoelstra rispondono presenti e a 12 minuti dalla fine siamo sul 75-70. Un quarto quarto fondamentale, probabilmente decisivo per l’intera serie. I Lakers riescono a tenere il vantaggio dal primo all’ultimo minuto, 102-96 e 3 a 1 nella serie, che adesso sembra veramente finita. Queste le pagelle dei Miami Heat in gara 4.

Le pagelle dei Miami Heat, gara 4

Tyler Herro, voto 6: Si vede lontano un miglio che questo ragazzo ha qualcosa di speciale, l’ennesima pesca straordinaria di Pat Riley. Con quella faccia di bronzo, mai intaccata dalle emozioni, gioca come sa fare lui. Prende tiri difficili ma li segna, con una disinvoltura spaventosa. 21 punti, di cui 12 nel quarto quarto, conditi da 7 assist e 3 rimbalzi col 44.4% dal campo. Il futuro di Miami è in buone mani. Inimmaginabile.

Duncan Robinson, voto 5,5: 17 punti col 57.1% dal campo e 3/6 da oltre l’arco. Una partita tutto sommato sufficiente, dove finalmente riesce a tirare con buone percentuali. Peccato che la pallacanestro si giochi su due metà campo, particolare fondamentale soprattutto alle Finals. In una partita come questa, in cui Miami non utilizza la zona, viene bersagliato continuamente dall’attacco dei Lakers. Lo stesso Caldwell-Pope lo attacca 1 vs 1 per il canestro della staffa, non proprio il miglior attaccante della lega. Rimandato.

Bam Adebayo, voto 6: Difficile chiedere di più a un giocatore ancora in dubbio a pochi minuti dall’inizio della gara e con una spalla ancora malconcia. Gioca quasi 34 minuti, sul dolore, e riesce comunque a mettere a referto 15 punti e 7 rimbalzi col 75% dal campo. Inutile spiegare la sua importanza nella metà campo difensiva, un vero e proprio fattore per Spoelstra. Eroico.

Panchina, voto 5: Con il rientro di Adebayo, Olynyk trova meno spazio soprattutto viste le difficoltà del canadese nel contenere Davis. Segna 4 punti e non riesce mai ad entrare in partita, così come il resto della panchina. Iguodala e Nunn insieme portano 9 punti, per un totale di 13, troppi pochi viste le rotazioni cortissime dovute dall’assenza di Dragic. Le percentuali sono pessime, 4/18 in totale, e la differenza con la panchina Lakers si fa sentire. Altalenanti.

Il migliore

Jimmy Butler, voto 6,5: Flirta di nuovo con la tripla doppia e si ferma a 22 punti, 10 rimbalzi e 9 assist con 3 palle rubate e 1 stoppata. Con Adebayo di nuovo in campo può permettersi di non avere sempre il pallone in mano, ma continua ad attaccare il ferro con la voglia di chi non vuole arrendersi. Si butta sempre a rimbalzo e gioca con la squadra, ulteriore dimostrazione di leadership dell’ex Philadelphia. L’ultimo a mollare.

Il peggiore

Jae Crowder, voto 4,5: 0 punti nel primo tempo e 8 a fine partita. Da lui, un giocatore con un bagaglio di esperienza ormai solido, ci si aspetta molto di più. Non aggredisce la gara e in difesa commette falli stupidi dettati dal nervosismo. Atteggiamenti non da lui, che si ripercuotono sul morale della squadra. Per vincere c’è bisogno del miglior Crowder, sia in attacco che in difesa. Mai in partita.

Per le pagelle dei Los Angeles Lakers in gara 4 clicca qui.

You may also like

Lascia un commento