fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets James Harden sfida gli avversari in difesa: “Venite a provarci, questa m***a non funzionerà”

James Harden sfida gli avversari in difesa: “Venite a provarci, questa m***a non funzionerà”

di Olivio Daniele Maggio

James Harden, si sa, specialmente in passato è stato protagonista di dibattiti sul suo effort in difesa: spesso gli è stato rimproverato troppo di non metterci impegno e di essere protagonista di alcuni blackout.

Tuttavia il campo dice il contrario. Harden è un difensore abile nell‘uno contro uno e in post, contro avversari ben più grossi di lui in termini di stazza. E complessivamente la retroguardia degli Houston Rockets sta reggendo l’urto, dopo la rivoluzione del roster che ha portato la squadra ad adottare l’assetto small ball, grazie all’arrivo di Robert Covington e l’addio di Clint Capela; di conseguenza PJ Tucker  è passato a ricoprire il ruolo di centro titolare.  Modifica resa necessaria per esaltare al meglio le doti delle due superstar, Harden e Russell Westbrook.

The Beard riesce dunque a fornire un buon contributo nella propria metà campo, in parallelo alle prodezze che compie in attacco. Le critiche e il continuo ‘tiro a bersaglio’ da parte degli avversari è una cosa che non funziona, come lui ha dichiarato ai microfoni di Tim MacMahon di ESPN:

“Gioco talmente tanti minuti che tutti hanno la sensazione di potermi semplicemente mettere in difficoltà o in imbarazzo in difesa. Insomma, non ha funzionato. Venite a provarci, e questa m***a non funzionerà”

James Harden, insomma, è uno che non si tira indietro quando c’è da chiudere la strada verso il canestro. La difesa dei Rockets è tutt’altro che facilmente penetrabile. E lui stesso ha lanciato il monito:

“Io sono un competitor. A prescindere dagli schemi avversari, noi siamo in grado di cambiare sempre e loro devono trovare un modo per attaccarci. Alcuni mi segneranno in faccia. Fa parte del gioco, ma altre volte no. Li respingeremo”.

Gli Houston Rockets attualmente sono quarti nella Western Conference, con un record di 39 vittorie e 22 sconfitte.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi