fbpx

Maggio è alle porte e i New York Knicks si ritrovano attualmente senza un allenatore, con nessuna pick al prossimo Draft e nessuna gara dei PlayOffs in programma. Ciò che attualmente resta è il triangolo, Kristaps Porzingis e un discreto spazio salariale per tentare l’assalto a qualche Free Agent di prima fascia il prossimo luglio.

A seconda della scelta che faranno Arron Afflalo e Derrick Williams (entrambi hanno la player-option nei rispettivi contratti e sembrano intenzionati ad esercitarla), i Knicks potrebbero avere più di 30 milioni da spendere la prossima estate. Una discreta cifra anche se 13 franchigie potrebbero avere maggiori capitali per muoversi durante la Free Agency.

Quali saranno i movimenti estivi dei Knicks?

Quali saranno i movimenti estivi dei Knicks?

Come riportato dal NYDailyNews.com in una recente intervista, Phil Jackson ha dichiarato:

“Abbiamo una quantità limitata di risorse da poter investire. Se sei dentro una corsa agli armamenti e puoi ottenere una bomba all’idrogeno, essa potrebbe essere non sufficiente e sei costretto a cercarne una al plutonio. Sarebbe grandioso se ci trovassimo dentro una corsa agli armamenti ma non lo siamo. Rimcorriamo giocatori di qualità ed è proprio ciò per cui stiamo lavorando. Sfortunatamente i Lakers e qualche altra squadra potrebbero avere circa 60 milioni a loro disposizione che non sono dove ci ritroviamo. Cercheremo ugualmente di ottenere giocatori di qualità.”

 La posta in palio è molto alta e una discreta parte dell’imminente futuro della franchigia della Grande Mela dipende dalla prossima Free Agency. Basta chiedere a Carmelo Anthony, la stella frustata che ha messo pressione su Jackson affinchè possa (ri)costruire un roster di un certo livello. Se Anthony non è felice potrebbero nascere ulteriori problemi societari dimostrando un front-office abbastanza instabile.

I Knicks hanno tre pezzi a posto, tutti nel ruolo di ala e/o centro (Anthony, Porzingis, Lopez), mentre hanno disperatamente bisogno di nuovi giocatori nel backcourt. C’è da prendere sempre in considerazione l’opzione che la dirigenza metta mano al portafoglio per rifirmare, eventualmente, Williams, Lance Thomas e Langston Galloway.

Lista dei Free Agents che potrebbero rinforzare il roster dei Knicks

  • Kevin Durant, 29, Ala   —> Pezzo pregiatissimo della prossima estate, è quasi impossibile un suo approdo a New York sia perchè ci sono altre franchigie con maggior spazio salariale che per il licenziamento del suo amico Derek Fisher.
  • DeMar DeRozan, 26, Guardia   —> Per iniziare una conversazione serve un’offerta con il massimo salariale e probabilmente nonostante questa condizione sarà difficile una sua partenza dal Canada dove ha vinto tre volte la Division con i Raptors. Discorso a parte se l’offerta viene presentata da una squadra di Los Angeles dove il 26enne è nato e cresciuto. I Knicks stanno lavorando con bombe all’idrogeno… non al plutonio! Ricordi?
  • Mike Conley jr, 28, Play   —> La situazione con la dirigenza dei Grizzlies sembra un pò in fase di stallo. Il GM della franchigia del Tennessee ha dichiarato che hanno tutta l’intenzione di far ritornare il giocatore nel loro roster, lasciando intendere che sul piatto c’è un’ottima offerta, probabilmente anche il massimo salariale. Conley ha però lasciato una porta aperta circa un suo ipotetico trasferimento con priorità ai Grizzlies specialmente se in ballo c’è un progetto vincente. I Knicks dovrebbero fare a prescindere un grosso investimento se vogliono portare nella Grande Mela il 28enne e considerando che si tratta di un giocatore che viene da un grave infortunio al tendine d’Achille questo investimento potrebbe essere molto rischioso.
  • Rajon Rondo, 30, Play   —> Non è una buona idea. Eccellente playmaker ma con i suoi (soliti) problemi al tiro, non sono ancora ben chiare le sue pretese economiche e come agirà la dirigenza dei Kings. Lo spazio salariale si può usare in modo differente.
  • Bradley Beal, 22, Guardia   —> Fino a non molto tempo fa era impensabile che la dirigenza dei Wizards lasciasse partire la guardia senza pareggiare l’offerta dato che è un restricted free agent. Ma la sua tormentata stagione piena di infortuni e il mancato accesso in post-season potrebbero far cambiare le carte in tavola lasciando un alone di incertezza maggiore circa il prosieguo della sua carriera a Washington. Le aspettative attualmente sono che Beal ritorni nella capitale ma di fronte ad un’offerta al massimo salariale la dirigenza dei Wizards potrebbe anche non pareggiare l’offerta lasciando partire il giocatore. 
  • Evan Turner, 27, Ala   —> È un’opzione di secondo livello ma molto più realistica per le finanze dei Knicks che potrebbero sfruttare appieno la versatilità del giocatore. Ha ritrovato una buona continuità di prestazione in quel di Boston disputando un’ottima stagione tanto da esser preso in seria considerazione come uno dei candidati per il premio di Sesto Uomo dell’Anno. 
  • Ty Lawson, 28, Play   —> Il talentuoso play ha dietro una brutta storia legata all’alcolismo che ha seriamente minacciato la sua carriera. La riabilitazione è iniziata meno di un anno fa ma d’altro canto Jackson ha sempre dimostrato di saperci fare anche di fronte casi delicati come questo (Lamar Odom, Metta World Peace, Dennis Rodman).
  • Nicolas Batum, 27, Ala   —> Il francese potrebbe essere un’aggiunta di valore nella fase difensiva e al tempo stesso integrarsi molto bene nel triangolo jacksoniano. Batum, che è appena rientrato da un infortunio continuando la serie dei suoi Charlotte Hornets contro i Miami Heat, vorrebbe anche firmare un contratto più remunerativo rispetto al 12 milioni che attualmente percepisce.
  • Kent Bazemore, 26, Ala   —> Data la stagione fin qui disputata avrà un grande rilancio, in termini economici, durante l’estate dato che attualmente percepisce 2 milioni. Non è escluso che lasci gli Hawks anche se hanno fatto partire DeMarre Carroll lo scorso anno per dargli un’opportunità. Questa estate sarà molto movimentata ad Atlanta dato che anche Al Horford e Dennis Shroder saranno free agents. La sua permanenza o meno dipenderà anche da quanto la dirigenza Hawks vorrà ricostruire o meno con i Knicks sempre all’erta per eventualmente accaparrarsi le prestazioni del forte difensore.
  • Jeremy Lin, 27, Play   —> Anche questa trattativa sembra arenarsi ancor prima di qualsiasi contatto dato che il giocatore con la sua ex squadra non si è lasciata nel migliore dei modi e il rapporto con Anthony non è dei migliori. È molto più probabile che si riunisca con l’ex assistente dei Knicks, Kenny Atkinson, sempre a New York ma sponda Nets.

 

Altri potenziali Free Agents: Pau Gasol, 35, Ala/Centro; Al Horford, 29, Ala/Centro; Dwight Howard, 30, Centro; Dwyane Wade, 34, Guardia; Hassan Whiteside, 26, Centro; Al Jefferson, 31, Centro; Ryan Anderson, 27, Ala; Joakim Noah, 31, Centro;  JR Smith, 30, Guardia; Jerryd Bayless, 27, Guardia; Brandon Jennings, 26, Play; Courtney Lee, 30, Guardia; Raymond Felton, 31, Play; Deron Williams, 31, Play; Jamal Crawford, 36, Guardia; Gerald Green, 30, Ala; Luol Deng, 30, Ala; Jeff Green, 29, Ala;  Eric Gordon, 27, Guardia. 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi