Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers DeAndre Jordan destinazioni per il suo futuro? Le pretendenti non mancano

DeAndre Jordan destinazioni per il suo futuro? Le pretendenti non mancano

di Pierluigi Ninni
DeAndre Jordan-destinazioni- trade deadline

DeAndre Jordan destinazioni che non sembrano mancare per il suo futuro… Anzi almeno 5 sarebbero le pretendenti. Oltre ai pezzi da novanta Lebron James e Paul George, un altro giocatore in odore di trasferimento √® DeAndre Jordan, 30enne centro dei Los Angeles Clippers…Ancora per poco, per√≤!

Infatti, negli scorsi giorni, sono trapelate voci sul possibile accordo tacito tra la franchigia californiana e il #6 natio di Houston. Tale accordo prevede che Jordan rinnoverà il contratto, che prevede una player-option da 24 milioni di dollari, per poi essere ceduto tramite una trade.

I Los Angeles Clippers, dalla trade che ha portato Blake Griffin ai Pistons, stanno attuando una politica di rebuilding totale, nell’ottica di ottenere scelte e giovani futuribili per cercare di costruire un solido progetto in prospettiva futura. Dopo gli addii di Paul, Griffin e Rivers, verrebbe ora il turno di DeAndre.Jordan, ai saluti dopo 10 anni di militanza e 750 partite giocate con la maglia dei Clippers. Gi√† a febbraio, durante la trade-deadline, il suo nome era stato accostato a diverse franchigie, in primis i Cleveland Cavaliers in via di smantellamento totale dopo la trade che vide protagonista Isaiah Thomas. Ora, le pretendenti per DJ sono aumentate e sono molto pi√Ļ agguerrite: andiamo ad analizzarle in ordine di possibile riuscita dell’operazione.

DeAndre Jordan destinazioni: #1 Dallas Mavericks 

Il miglior fit per il numero 6 di LAC sembra essere proprio Dallas. La squadra texana, reduce da un ottimo Draft 2018 in cui ha acquistato Luka Doncic, √® al momento la pi√Ļ forte sul giocatore. Gi√† vicini all’acquisto di DJ nell’estate 2015, i Mavs hanno come primo obiettivo quello di migliorare il reparto lunghi. Con Nerlens Noel sempre pi√Ļ fuori dai piani societari, Jordan sarebbe la scelta migliore ora presente sul mercato. In un ipotetica trade, Dallas potrebbe sicuramente mettere sul piatto il centro classe 1994, nel caso in cui venisse rinnovato il suo contratto (Noel √® UFA), e potrebbe inserire Wesley Matthews, nel caso in cui il giocare esercitasse la player-option. A completare la trade, oltre ad uno dei due giocatori indicati in precedenza, si potrebbero aggiungere K.Antetokounmpo e alcune scelte dei prossimi Draft.

DeAndre Jordan destinazioni: #2 Milwaukee Bucks 

La franchigia di Giannis Antetokounmpo √® reduce da una stagione altalenante, dato il turbolento cambio di panchina dopo l’esonero di Jason Kidd e l’eliminazione al primo turno contro i Celtics. Nel frattempo, √® arrivato Mike Budenholzer sulla panca dei Bucks e il GM Horst sembra puntare ad un colpo grosso per accontentare l’ex head coach di Atlanta. Le difficolt√† di Milwaukee sotto canestro sono oramai note in tutta la lega: per questo DJ potrebbe rappresentare lo step decisivo per raggiungere almeno le semifinali della Eastern Conference. Gli assets da inserire in una trade sono interessanti: Eric Bledsoe su tutti, sacrificato numero uno per raggiungere gli obiettivi della societ√†. In seguito, D.J. Wilson e Tyler Zeller potrebbero completare il pacchetto d’offerta.

DeAndre Jordan destinazioni: #3 Houston Rockets 

L’opzione Houston √® legata alla riconferma o meno di Clint Capela. Nel caso in cui il centro di origini svizzere non dovesse essere rifirmato, i Rockets punterebbero sul loro conterraneo per riempire il vuoto creatosi. Ipotesi molto remota quella del ritorno in patria per DJ, vista la volont√† della franchigia texana di proseguire il suo lavoro con CC. In un Mercato NBA 2018 che si appresta ad essere incandescente, la perdente delle ultime WCF ha un unico pensiero in mente: trattenere Chris Paul!

DeAndre Jordan destinazioni: #4 Cleveland Cavaliers

I Cavs sono stati molto vicini all’acquisto di DeAndre Jordan nella finestra di febbraio della trade-deadline. A 4 mesi di distanza, nel Mercato NBA 2018, le quotazioni della franchigia dell’Ohio sono in ribasso per il #6 dei LAC. Il mercato di Cleveland √® quanto mai dipendente dalla scelta di LBJ e dal leit motiv della ricostruzione. Sarebbe in controtendenza un colpo come quello di DJ, oltre che dannoso per le tasse (con luxury tax annessa). I tasselli per una possibile trade, inoltre, sono limitati a tre opzioni: Kevin Love, Jordan Clarkson e Larry Nance Jr. Scelte future a parte, le possibilit√† di un nuovo arrivo alla corte di Lue sono ridotte al lumicino.

DeAndre Jordan destinazioni: #5 New York Knicks 

Ipotesi NYK dipendente esclusivamente da una variabile: il mancato esercizio della player-option di Enes Kanter. Nel caso in cui il centro di origini turche dovesse lasciare la Grande Mela, ecco che i dirigenti Knicks potrebbero puntare su uno dei centri disponibili sul mercato. A quel punto, la scelta si baserebbe sul centro di LAC e su DeMarcus Cousins. Nel caso in cui i Knicks non avessero la potenza economica necessaria per firmare Boogie, allora la possibile trade per DJ non sarebbe cosi utopica. Lance Thomas, Kyle O’Quinn e Luke Cornet gli assets pi√Ļ probabili, oltre al fardello Noah di cui NY prover√† a liberarsene.

You may also like

Lascia un commento