Gli Spurs pronti al rinnovo con DeMar DeRozan già oggi?
145536
post-template-default,single,single-post,postid-145536,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Gli Spurs pronti al rinnovo con DeMar DeRozan già oggi?

demar derozan spurs

Gli Spurs pronti al rinnovo con DeMar DeRozan già oggi?

Tra i free agent più interessanti di una classe, quella del 2020, “presa a metà” tra la super-tornata del 2019 ed il 2021 di (potenzialmente) Bradley Beal e Giannis Antetokounmpo, potrebbe esserci DeMar DeRozan.

Il fresco 30enne (7 agosto) star dei San Antonio Spurs potrebbe decidere di uscire con un anno di anticipo dal suo contratto e testare la free agency già l’estate prossima, approfittando della poca concorrenza, resa ancor meno pericolosa dal rinnovo di Draymond Green con i Golden State Warriors. Come riportato da Mike Finger del San Antonio Express News però, gli Spurs potrebbero proporre già prima dell’inizio della stagione 2019\20 all’ex Raptors un’estensione contrattuale al massimo salariale e blindare il giocatore.

DeMar DeRozan, arrivato in Texas lo scorso luglio assieme a Jakob Poeltl in cambio dello scontento Kawhi Leonard e di Danny Green, ha giocato a San Antonio una delle sue miglior stagioni in carriera. DeRozan, LaMarcus Aldridge, la solidità di giocatori come Rudy Gay, Patty Mills, Marco Belinelli ed i progressi di Derrick White hanno permesso agli Spurs di proseguire la striscia di qualificazioni consecutive ai playoffs, e coach Gregg Popovich punterà tantissimo nella prossima stagione sul ritorno del promettente Dejounte Murray.

Il 4 volte All-Star DeRozan avrà una player option da 27 milioni di dollari sull’ultimo anno (2020\21) di contratto. San Antonio dovrà lavorare la prossima estate ai rinnovi di Murray, Jakob Poeltl e potenzialmente della guardia Bryn Forbes, mentre andranno a scadenza i contratti dei veterano Belinelli e Mills.

Rudy Gay ha firmato lo scorso luglio un’estensione biennale da 28 milioni di dollari, ed i contratti dell’ex Kings e di LaMarcus Aldridge scadranno nell’estate 2021. In questa stagione gli Spurs potranno di nuovo competere per un posto ai playoffs (sarebbe la 23esima apparizione consecutiva),  coach Popovich darà spazio ai secondo anno Chimezie Metu e Lonnie Walker IV, che ha speso la sua stagione da rookie per larga parte in G-League, e San Antonio valuterà i progressi della coppia White-Murray, uno dei tandem difensivi potenzialmente tra i più efficaci dell’intera lega.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment