fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative I Jazz esercitano l’opzione 2020/21 sul contratto di Donovan Mitchell

I Jazz esercitano l’opzione 2020/21 sul contratto di Donovan Mitchell

di Michele Gibin

Con una mossa obbligata, gli Utah Jazz esercitano l’opzione sul quarto anno di contratto di Donovan Mitchell, il giocatore rimarrà sotto contratto sino al termine dell’annata 2020\21.

L’ultimo anno dell’accordo frutterà a Mitchell 5.1 milioni di dollari, la giovane star dei Jazz sarà eleggibile dalla prossima stagione per un rinnovo contrattuale al massimo salariale, che ad oggi appare altrettanto scontata a Salt Lake City. Donovan Mitchell, selezionato con la chiamata numero 13 al draft NBA 2017, è assunto rapidamente allo status di star della squadra, dopo la partenza nell’estate di due anni fa di Gordon Hayward in direzione Boston Celtics.

I Jazz, guidati da Mitchell, Ricky Rubio, Rudy Gobert e Joe Ingles hanno raggiunto per due stagioni consecutive i playoffs nella Western Conference, e si sono rafforzati in estate con l’arrivo via trade di Mike Conley, ex star dei Memphis Grizzlies, e di Bogdan Bogdanovic.

Gli Utah Jazz si proporranno quest’anno come una delle prime forze ad ovest, assieme ai due team di Los Angeles, Lakers e Clippers, ai Denver Nuggets, Ai Golden State Warriors, agli Houston Rockets ed ai Portland Trail Blazers.

In due stagioni e 179 partite disputate, Mitchell ha viaggiato a 22.1 punti, 3.9 assist e 3.9 rimbalzi di media a gara, in 33.7 minuti d’impiego per coach Quin Snyder. I Jazz hanno inoltre esteso il contratto di Tony Bradley, lungo da North Carolina selezionato con 28esima scelta assoluta al draft NBA 2017. Nelle sue prime due stagioni NBA, Bradley ha trovato poco spazio, giocando soprattutto in G-League con i Salt Lake City Stars.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi