fbpx
Home NBAMercato NBA Giannis richiama Jabari Parker: “Potremmo essere di nuovo compagni”

Giannis richiama Jabari Parker: “Potremmo essere di nuovo compagni”

di Lorenzo Brancati

Nella notte i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo hanno superato gli Atlanta Hawks di Jabari Parker, per 111-102. Uno dei motivi di interesse maggiori per la gara è stata senza dubbio la riunione tra quest’ultimo e i suoi ex compagni, con alcuni dei quali ha speso a Milwaukee ben 4 stagioni.

Tra questi figura proprio Giannis, che dal 2014 al 2018 ha condiviso con lui lo spogliatoio. Il greco è stato decisivo, con 30 punti e 18 rimbalzi. Anche Parker, che sta vivendo una vera e propria rinascita sportiva ad Atlanta, non è stato da meno: 33 punti con 14 rimbalzi afferrati, 2 palle rubate e 1 stoppata per lui.

Non a caso nel post partita l‘MVP uscente ha raccontato di come i suoi abbiano voluto evitare a tutti i costi gli uno contro uno con l’ex compagno“Alla fine Jabari Parker è un grande giocatore in uno contro uno. Infatti provo a non caderci, perché lui lo ama giocarci. Cerca quel tipo di situazioni perché è veramente bravo.”

Dal canto suo, Jabari ha invece voluto sottolineare quanto appezzi Milwaukee e i suoi tifosi: “Amo essere qui, amo questi fan.”

E’ come giocare in casa per me perché adoro questo tipo di energia. Per molti sensi è come tornare in una seconda casa, per cui sono sempre entusiasta di giocare qui.

Così ha continuato con le sue dichiarazioni, quasi strizzando l’occhio a un eventuale ritorno. In estate, comunque, aveva firmato un contratto da 13 milioni di dollari totali con Atlanta, con un’opzione giocatore per il prossimo anno. Chissà che a giugno la cosa non possa prendere una piega inaspettata.

Giannis, dal canto suo, non si è lasciato sfuggire l’occasione per un richiamo a distanza“Non credo ci sia mai stato un giocatore che dopo aver lasciato Milwaukee non la ricordi con affetto.” ha poi continuato “Io voglio che i ragazzi qui amino giocare per noi, con me. Mi farebbe enorme piacere se, in caso trovasse mai il modo, Jabari volesse tornare. Chi lo sa? Un giorno potremmo essere di nuovo compagni.”

Insomma, una dichiarazione di intenti non troppo velata da parte del numero 34. In ogni caso, al momento sembra che i Bucks stiano funzionando piuttosto bene anche con l’organico attualmente a disposizione, che nella notte ha anche recuperato Khris Middleton dopo l’infortunio. Un avvio di stagione da 15 vittorie e sole 3 sconfitte mancava ormai dalla lontana stagione 1973/74.

Comunque, nulla esclude che alla fine di questa annata si punti ad un miglioramento ulteriore, e il Parker visto fin qui sarebbe senza dubbio d’aiuto.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi