Jamal Murray, estensione contrattuale da 170 milioni con Denver
142856
post-template-default,single,single-post,postid-142856,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Jamal Murray, estensione contrattuale da 170 milioni con Denver

Murray-tira

Jamal Murray, estensione contrattuale da 170 milioni con Denver

Come riportato da Shams Charania di The Athletic, Jamal Murray ed i Denver Nuggets hanno trovato l’accordo per un’estensione contrattuale al massimo salariale.

Nella prossima stagione incasserà circa 4.4 milioni di dollari, mentre nella stagione 2020/2021 entrerà in vigore il nuovo accordo, un quinquennale da 170 milioni di dollari.

Jamal Murray rappresenta un giocatore chiave nella squadra di coach Malone, che è reduce da una stagione da 54 vittorie che sono valse il secondo posto nella Western Conference. Un tale risultato ha spinto la dirigenza della franchigia del Colorado a confermare gli uomini principali. In prossimità della free agency è stata, infatti, esercitata la ricca team option presente nel contratto di Paul Millsap.

L’estensione contrattuale di Jamal Murray è dovuta anche dal poco interesse che Denver suscita nei confronti dei grandi free agent. Puntare maggiormente sui giocatori del proprio roster rappresenta la strategia che i Nuggets hanno scelto di intraprendere.

Murray ha realizzato 18.2 punti e 4.8 assist di media a partita nel corso della stagione, tirando con il 36.7% da tre punti. La speranza dei Denver Nuggets è che il n°27 dimostri di valere il rinnovo a queste cifre altissime. Il peggiore scenario possibile sarebbe invece quello con cui hanno dovuto fare i conti i Minnesota Timberwolves, che avevano rinnovato il contratto di Andrew Wiggins senza ricevere grandi miglioramenti in cambio.

 

Francesco Schinea
fschinea@gmail.com
No Comments

Post A Comment