fbpx
Home NBAMercato NBA Spurs, DeMar DeRozan “svuota” il suo profilo Instagram, come nella trade Leonard…

Spurs, DeMar DeRozan “svuota” il suo profilo Instagram, come nella trade Leonard…

di Michele Gibin

Può il comportamento social dei giocatori NBA alimentare voci di mercato? Nel 2019, si. DeMar DeRozan, star dei San Antonio Spurs in crisi dopo nove sconfitte nelle ultime dieci partite, ha (di nuovo) svuotato il suo profilo Instagram di ogni contenuto.

L’ultima volta che il veterano quattro volte All-Star prese una decisione così “drastica”, fu nelle concitate ore della trade che dopo nove stagioni a Toronto lo spedì in Texas, assieme al lungo austriaco Jakob Poeltl ed in cambio di Kawhi Leonard e Danny Green. La crisi degli Spurs, il fallimento delle trattative per il rinnovo contrattuale nell’estate 2019, e la possibilità per DeRozan di uscire dal suo contratto a luglio 2020 per diventare free agent, hanno dato il via alle danze sulla possibile prossima destinazione dell’ex star dei Raptors.

demar derozan instagram trade

DeMar DeRozan e LaMarcus Aldridge

Nei giorni scorsi, gli Orlando Magic bisognosi di uno scorer affidabile da affiancare a Nikola Vucevic, si sarebbero interessati a DeRozan. I Magic avrebbero contratti e giocatori da girare agli Spurs, una trade tra le due squadre sarebbe tecnicamente possibile in ogni momento.

I Miami Heat, altra squadra che sul mercato di febbraio – come preannunciato persino da Pat Riley – potrebbe essere molto attiva, potrebbero guardare a San Antonio e sondare il terreno per DeMar DeRozan. Con Jimmy Butler e la crescita di Bam Adebayo, Tyler Herro e Kendrick Nunn, Miami potrebbe vedere nell’ex Toronto Raptors quell’upgrade immediato necessario per fare strada in una Eastern Conference competitiva.

DeMar DeRozan potrebbe non essere l’unico giocatore sul piede di partenza per gli Spurs. LaMarcus Aldridge potrebbe diventare l’obiettivo di squadre come i Boston Celtics, che cercheranno prima della trade deadline di febbraio un lungo da corsa per rinforzarsi sotto canestro. La presenza dei soli Enes Kanter, Daniel Theis e Robert Williams potrebbe rivelarsi  insufficiente in caso soprattutto di infortuni.

Ma c’è di più.

Spurs voci di mercato: anche Dejounte Murray non segue più…

Seguendo l’assunto fatto in apertura di articolo, c’è da segnalare come Dejounte Murray, guardia al terzo anno dei San Antonio Spurs, abbia nelle ultime ore smesso di seguire, sempre via Instagram, la squadra.

Murray è reduce da una stagione passata interamente ai box a causa della rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, subita durante la pre-season 2018, ed in questa stagione il suo minutaggio è stato finora controllato (22.5 minuti a gara). Murray ha siglato in estate un rinnovo contrattuale quadriennale da circa 64 milioni di dollari complessivi, ma la sua intesa in campo con Derrick White, prodotto di Colorado lo scorso anno sostituto di Murray, è stata finora imperfetta.

dejounte murray

Dejounte Murray

Gregg Popovich ha raramente utilizzato assieme in campo i due, potenzialmente uno dei back court NBA più efficaci nella metà campo difensiva, preferendo affidarsi ai “pretoriani” Patty Mills, Marco Belinelli e Bryn Forbes, e soprattutto alla coppia di star LaMarcus Aldridge-DeMar DeRozan (pesantemente inefficace, numeri alla mano).

Recentemente, Dejounte Murray (nuovo acquisto di New Balance, il brand di Kawhi Leonard) ha saltato la trasferta dei suoi Spurs a New York, contro i Knicks al Madison Square Garden, per uno “stato influenzale” (illness) e per precauzione dopo il lungo stop, in regime di amministrazione controllata.

E’ possibile dunque che i San Antonio Spurs possano decidere di stravolgere la squadra nelle prossime settimane, addirittura scegliendo di privarsi di Murray?

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi