Le scelte dei Boston Celtics nella notte del Draft 2019
141686
post-template-default,single,single-post,postid-141686,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

La notte del Draft dei Boston Celtics

La notte del Draft dei Boston Celtics

Si è conclusa la notte del Draft NBA 2019. Notte con qualche sorpresa, ma non nelle primissime scelte, con Zion Williamson finito ai Pelicans, Ja Morant ai Grizzlies e RJ Barrett ai Knicks. I Boston Celtics, con un futuro tutto da scrivere date le situazioni contrattuali poco chiare di Al Horford e Kyrie Irving, hanno ottenuto alla 14 Romeo Langford, alla 22 Grant Williams, alla 33 Carsen Edwards e alla 51 Tremont Waters. Le dichiarazioni di Danny Ainge non hanno fornito molte indicazioni riguardo il comportamento dei Celtics durante la Free Agency e in generale sul mercato, ma intanto scopriamo i giocatori scelti da Boston.

Le pick del 1º round dei Celtics

Romeo Langford è il pezzo forte del Draft dei Celtics. Da Indiana, alto 1,98, è una guardia molto talentuosa. Giocatore di personalità anche se silenzioso, è bravo in entrambi i lati del campo e sfrutta al meglio le sue doti fisiche. In caso di addio di Irving, Langford può essere usato come riserva di Rozier, è così Boston rimarrebbe coperta in quel ruolo nonostante l’ormai molto probabile addio di Kyrie.

Grant Williams viene dai Tennessee Volunteers, è alto 2.01 metri e ha il ruolo di ala grande. Nell’ultimo anno ha avuto una media di quasi 19 punti e 8 rimbalzi per partita, e anche lui potrebbe (ovviamente solo a livello numerico) rimpiazzare il probabile addio di Al Horford, in quello che sembra sempre più un re-building che i Celtics stanno attuando.

Carsen Edwards viene da Purdue, classe 1998, alto 1,85 metri. È anche lui una guardia, da far crescere pian piano. Evidentemente non potrà avere con dall’inizio molto spazio, ma il potenziale c’e.

Gabriele Arico
gabrielearico8@gmail.com

Grande appassionato di molti sport: calcio, basket, football americano, formula 1. Scrivo articoli per passione per il giornalismo

No Comments

Post A Comment