fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, Kemba Walker in affanno e “frustrato” nel KO contro i Suns

Celtics, Kemba Walker in affanno e “frustrato” nel KO contro i Suns

di Michele Gibin

Senza Jaylen Brown è arrivata per i Boston Celtics contro i Phoenix Suns la quarta sconfitta nelle ultime 6 partite giocate, in una serata che Kemba Walker ricorderà probabilmente come una delle sue peggiori partite in biancoverde.

Se non la peggiore.

Devin Booker ha chiuso i conti domenica poco prima del Super Bowl LV con un jumper dai 5 metri, al termine di un quarto quarto i cui i Celtics hanno faticato a innescare Jayson Tatum. A trascinare Boston fino a giocarsela nel quarto periodo erano stati i minuti di qualità del rookie Payton Pritchard, alla sua seconda partita dal rientro dopo l’infortunio al ginocchio destro.

Pressato dalla difesa dei Suns, che senza Brown e Marcus Smart ha buon gioco nel dedicare la massima attenzione al numero 0 dei Celtics, Tatum ha chiuso con 23 punti e 8 su 22 al tiro, e soli 4 tiri liberi tentati, una costante della sua prima parte di stagione. Kemba Walker avrebbe dovuto essere la “valvola di sfogo” dell’attacco di Boston ma in attacco ha perlopiù disfato: 4 su 20 per 14 punti, 4 su 11 al tiro da tre e 3 palle perse a fronte di soli 2 assist, i Celtics hanno segnato 19 punti nel primo e terzo quarto, troppo pochi per vincere in trasferta.

In difesa le cose non sono andate meglio, col piccolo Chris Paul e Mikal Bridges spesso al ferro e Deandre Ayton saldamente con due piedi dentro l’area de 3 secondi (16 punti e 11 rimbalzi per Ayton). Con il quintetto base in affanno è la panchina dei Celtics con Pritchard, Robert Williams, Jeff Teague e Daniel Theis a tenere la barra a dritta e a garantire una chance nel quarto quarto a Tatum e compagni.

Proprio Walker da tre fa -6 Boston (80-86), Bridges risponde a Jayson Tatum, ancora Kemba tiene a contatto Boston ma dall’altra parte Chris Paul imbecca Cameron Johnson per la sua quarta tripla di serata (17 punti con 5 rimbalzi per lui). Pritchard sempre da tre punti fa 94-91 Suns e Devin Booker sul possesso successivo chiude la contesa fino al 100-91 finale.

Kemba Walker deluso dopo Celtics-Suns: “Problema di testa, fare meglio”

“Commissariato” nel finale di partita da coach Brad Stevens che gli ha affiancato il prezioso Pritchard, dopo la gara Kemba Walker non nasconde la frustrazione per la sua prova: “Oggi ho lasciato che la frustrazione avesse la meglio, e non posso permettermelo. I ragazzi in squadra guardano a me per trovare l’energia positiva ma oggi non è stato così (…) devo solo mettermi in testa che devo fare meglio di così, fare la giocata giusta per me o per un compagno, cercherò di capire dove sto sbagliando. E’ soprattutto una questione mentale, ma il mio atteggiamento si ripercuote in quello della squadra quindi devo stare attento. L’orgoglio bisogna saperlo mettere da parte, a volte“.

Kemba Walker non è ancora al meglio della condizione, e ha iniziato la stagione ai box a causa di un annoso problema al ginocchio sinistro. Senza Smart e Brown però, contro i Suns non è mai riuscito ad appoggiare Tatum in attacco, i Celtics hanno tirato con il 35% dal campo e nel quarto quarto Jayson Tatum ha litigato con gli arbitri nel tentativo di evadere dalla difesa di Phoenix e trovare dei tiri liberi, e segnato soli 3 punti.

Oggi ci sono stati momenti in cui io e loro (gli arbitri ndr) non eravamo d’accordo, ma il fischietto lo hanno loro. Io? Devo trovare un modo più efficace per far vedere loro quanti falli subisca, devo imparare“, così Tatum.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi