fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Spurs, “Con DeMar DeRozan è sostanzialmente finita” ma il contratto…

Spurs, “Con DeMar DeRozan è sostanzialmente finita” ma il contratto…

di Michele Gibin

Pare davvero arrivata alla fine l’esperienza di DeMar DeRozan ai San Antonio Spurs, col malcontento del giocatore per il suo ruolo e la squadra diventato ormai di dominio pubblico, ma la situazione contrattuale dell’ex star dei Toronto Raptors e la contingenza storica non favoriscono una soluzione breve.

DeRozan avrà in estate la possibilità di esercitare la sua player option da 27 milioni di dollari sull’ultimo anno di contratto, una opzione che il giocatore dovrebbe sfruttare nonostante la situazione tecnica tutt’altro che per lui ideale e le difficoltà della squadra: la crisi finanziaria in cui la NBA potrebbe ritrovarsi a breve, con la sospensione della stagione, avrà come effetto collaterale una contrazione del salary cap per (almeno) la stagione 2020\21, fattore che potrebbe spingere giocatori come DeMar DeRozan, Gordon Hayward e Andre Drummond a portare a termine il proprio contratto, fino al 2021.

Eppure, come riportato da Jabari Young di CNBCNon c’è bisogno di girarci attorno: DeRozan non è contento a San Antonio. L’attacco non gira come dovrebbe, con un giocatore come lui in campo,  e ci sono altri problemi. Il giocatore deve però decidere se stare lì ancora un anno, in una situazione che non fa più per lui. Non ha funzionato, a San Antonio, è sostanzialmente finita“.

Date le circostanze, una trade sarebbe la soluzione migliore per gli Spurs, ma il mercato per un DeMar DeRozan prossimo alla scadenza non sarebbe certo dei più floridi. Lo scorso dicembre, con gli Spurs in difficoltà e con un roster ricco di punti interrogativi (la convivenza tra Dejounte Murray e Derrick White, la necessità di dare minuti  Patty Mills e Rudy Gay in uscita dalla panchina), gli Orlando Magic avevano sondato il terreno per DeRozan, senza però arrivare a formulare offerte.

Magic che potrebbero essere ancora una destinazione plausibile, ma senza garanzie di un prolungamento di contratto da parte di DeRozan difficilmente John Hammond, general manager ad Orlando, si muoverà.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi