Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Marjanovic e Dalano Banton: la NBA “sbraca” all’ultima giornata

Marjanovic e Dalano Banton: la NBA “sbraca” all’ultima giornata

di Lorenzo Razzetti

Dalano Banton entra ufficialmente nella storia NBA nell’ultima partita di regular season. I Portland Trail Blazers non sono mai stati in corsa per vincere niente. Più che una partita la sfida con i Kings è poco più di una formalità. A questo punto Banton, arrivato a Portland da Boston a ridosso della trade deadline, decide di firmare una prestazione che, in qualche modo, entra nella storia della lega. Tira con un incredibile 0 su 15 da tre punti (record NBA in negativo), prima di farsi espellere a poco meno di 4 minuti dalla fine per una spallata. Nonostante ciò, è comunque riuscito a mettere a referto 17 punti, anche se con la bellezza di 26 tiri. Insomma, la degna conclusione di stagione per una franchigia che, dalla cessione in estate di Lillard, ha viaggiato stabilmente sul fondo della classifica a Ovest. 

L’ultimo posto a Ovest comunque non ha del tutto spento l’entusiasmo dei Blazers, che sperano di potersi rifare in futuro. Il roster può infatti contare alcuni giovani interessanti, come la seconda scelta all’ultimo draft Scoot Henderson ed altri diamanti grezzi come Simons, Sharpe, Camara e Ayton. La speranza dunque è che, magari con l’aggiunta di altri prospetti nel prossimo draft, e con la crescita generale della squadra, tra qualche anno la franchigia possa tornare ad essere competitiva. Ad ogni modo bisogna riconoscere che alcuni giocatori arrivati con grosse aspettative, su tutti Henderson e Ayton, in questa prima stagione in casa Blazers hanno un po’ deluso. Staremo a vedere se il tempo sarà dalla loro parte e se dalla prossima stagione potremo tornare a vedere una Portland più simile ad una squadra di NBA che di G-League. 

Che l’ultima giornata NBA assomigli all’ultimo giorno di scuola, lo ha ricordato anche Boban Marjanovic, lungo degli Houston Rockets, attore con Keanu Reaves e uno dei giocherelloni NBA più noti.

Nella partita finale di stagione dei suoi Houston Rockets contro gli LA Clippers, gara senza alcun significato di classifica, Marjanovic si è distinto per il beau geste con cui ha concesso al pubblico della Crypto.com Arena di Los Angeles di andarsene con il pollo fritto gratis, offerto dalla casa. Con 5 minuti ancora da giocare e la partita ancora in equilibrio sul 105-97, Marjanovic ha subito fallo ed è andato a tirare due tiri liberi. Dopo aver fallito il primo, Boban si è reso conto dell’offerta classica che la squadra di casa fa ai suoi tifosi se nel quarto periodo un avversario sbaglia due conclusioni di fila dalla lunetta, ovvero una porzione di pollo fritto, e ha deciso di sbagliare apposta il suo secondo tentativo. Peritandosi anche di segnalare “che il pollo lo offriva lui” prima di sbagliare.

Detto, fatto, e ovazione del pubblico dei Clippers che ha ringraziato il suo ex giocatore.

You may also like

Lascia un commento