Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors NBA, sarà ancora Warriors-Kings. Green: “Li conosciamo bene”

NBA, sarà ancora Warriors-Kings. Green: “Li conosciamo bene”

di Andrea Delcuratolo
warriors kings

Sarà ancora una volta Golden State WarriorsSacramento Kings. La sfida più spettacolare del primo turno dei playoffs 2023, chiusa da Golden State in gara 7, si ripete l’anno successivo al play-in. Il rematch vede affrontarsi in una partita da dentro-fuori la nona (Sacramento) e la decima classificata (Golden State Warriors) della Western Conference.

Il premio? L’accesso al match valevole per l’ottavo seed dei playoffs a Ovest, appuntamento che le due squadre non vogliono mancare.

Le voci dei protagonisti del play-in fra Golden State Warriors e Sacramento Kings

Lato Golden State, a parlare della sfida non poteva che essere l’ala grande Draymond Green. Dray, protagonista di un calcio sul costato del malcapitato centro lituano Domantas Sabonis nella serie dello scorso anno, ha parlato così della sfida: “Sono sicuramente cambiati un po’. Ma conosciamo bene questa squadra, per la maggior parte. Faranno passare molte cose attraverso Domantas Sabonis. Ovviamente tutto parte dalla testa di De’Aaron Fox. E tutti gli altri si appoggiano a loro”.

Draymond ha poi aggiunto: “Sono una squadra che sa benissimo cosa e come deve farlo. Hanno i loro obiettivi da raggiungere. In questa partita dovremo capire questo e le cose che cercheremo di fare per non fargli attuare le loro strategie. Ma li conosciamo bene. Loro ci conoscono bene. Quindi non sarà una sorpresa”.

Dal lato Kings, oltre alla rabbia per aversi visto sfuggire dalle mani il sesto posto nell’ultima settimana, c’è la volontà di rovinare la festa ai piani alti. Su questa linea d’onda Keegan Murray, ala piccola di Sacramento, presenta la sfida dicendo: “Onestamente, ci sentiamo gli sfavoriti. Inizialmente, credo che fossimo vicini al nostro totale di vittorie dell’anno scorso. Quindi stiamo cercando di essere il più continui possibile con i ragazzi che abbiamo perso. Ovviamente è dura perdere questi ragazzi, ma avere la possibilità di partecipare ai playoff è importante per noi”.

A fare eco a Murray c’è coach Mike Brown, uno che Golden State la conosce molto bene essendo stato assistente allenatore proprio di Steve Kerr. Brown dice: “Siamo entusiasti dell’opportunità di giocare. Situazioni come questa, come gruppo, non le abbiamo mai vissute. Perciò, per giocare una partita in questo momento, io la vedo così: puntare al massimo, cercando di vincere. È una grande opportunità per noi, che cerchiamo di andare avanti e di crescere allo stesso tempo”.

You may also like

Lascia un commento