Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDenver Nuggets Barkley vs Malone, atto III: “Noi siamo pagati per dare un’opinione”

Barkley vs Malone, atto III: “Noi siamo pagati per dare un’opinione”

di Filippo Beltrami

Non è andata molto giù a Michael Malone ciò che Charles Barkley aveva detto alla luce della sconfitta in gara 2 contro i Minnesota Timberwolves. “Kenny ha fornito dei buoni argomenti, Shaq ha fornito dei buoni argomenti, ve lo dico io: questa serie è finita. Minnesota è più forte dei Nuggets. Minnesota vincerà 4 a 0. Punto,” queste erano le parole che l’ex giocatore dei Philadelphia 76ers aveva proferito dopo gara 2 al programma “Inside the NBA”.Ho un video in cui ci sono tutte le belle teste di questo Paese, tutti i personaggi famosi, e voi sapete chi sono, che dicono che la serie era finita, i Nuggets sono finiti, tutti a casa… Sapevo che mostrando questo video ai ragazzi sarebbe potuta scattare la scintilla,” ha detto l’allenatore dei Denver Nuggets nella conferenza stampa dopo gara 3. Grazie alla vittoria anche in gara 4 i Nuggets sono riusciti a pareggiare la serie sul 2 a 2.

Non è mancata a tardare la controrisposta da parte di Charles Barkley. “Caro, noi veniamo pagati per dare la nostra opinione. Se hai visto le prime due partite, anche tu non avresti mai detto che Denver avrebbe vinto. Adesso sembra che abbiamo detto quelle cose con il c**o e che ce le siamo inventate. Dopo le prime due partite tutti dicevano che i Minnesota Timberwolves stavano giocando meglio dei Denver Nuggets. Comunque non mi interessa. Mi è sempre piaciuto Mike Malone, ma a volte mi infastidisce. Ok ha vinto un titolo, ma lui non è la cosa più bella che sia capitata dopo il pane a fette. Noi parliamo solo di ciò che possiamo vedere.” Insomma, una risposta in pieno stile Chuck.

You may also like

Lascia un commento