fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Kings, Buddy Hield batte il record di tiri da 3 punti in stagione di Peja Stojakovic: “Grande traguardo”

Kings, Buddy Hield batte il record di tiri da 3 punti in stagione di Peja Stojakovic: “Grande traguardo”

di Giuseppe Russo

E’ stata una partita speciale per Buddy Hield quella di stanotte contro i Phoenix Suns. L’ala dei Sacramento Kings ha infatti stabilito il nuovo record di franchigia per triple realizzate in una stagione da un singolo giocatore, superando quello precedente di Peja Stojakovic.

Hield ha iniziato il match con 238 tiri da tre punti mandati a bersaglio in stagione, due in meno del record di 240 di Stojakovic, ed ha realizzato una sola tripla nella prima metà del match. Rientrato negli spogliatoi, ha però cambiato marcia, iniziando a segnare triple in serie, fino ad arrivare a 7 canestri da oltre l’arco su 14 tentativi a fine match. Hield ha così raggiunto il numero di 245 tiri da tre in stagione, 5 in più del precedente record.

Il bahamense era visibilmente contento per il traguardo raggiunto a fine partita, ammettendo di essere entusiasta per aver superato Peja Stojakovic, attualmente vice-General manager dei Sacramento Kings.

Un traguardo speciale, per un ragazzo delle Bahamas superare un giocatore come Peja Stojakovic, uno che ha fatto la storia di questa franchigia è qualcosa di straordinario. Ringrazio Dio per avermi dato questo opportunità, la possibilità di fare ciò che amo ogni giorno. Il pallone della gara? Lo terrò gelosamente

Il prossimo obiettivo per Hield sarà quello di infrangere il record per tiri da tre punti realizzati in maglia Sacramento Kings (1073), detenuto sempre dal tiratore serbo. L’ex giocatore dei New Orleans Pelicans è oggi a quota 480.

Il 2018/19 è stato l’anno della definitiva consacrazione per Buddy Hield, arrivata a Sacramento nel 2016/2017 nella trade che aveva spedito DeMarcus Cousins ai New Orleans Pelicans.

Dotato di un ottimo range di tiro, Hield ha pagato una certa incostanza nei suoi primi anni a Sacramento.

Quest’anno invece è letteralmente esploso sul campo, e insieme a De’Aaron Fox ha portato i Kings a giocarsi un posto ai playoffs, cosa che dalle parti di Sacramento non si vedeva da anni. Hield è anche quarto nella speciale classifica di triple realizzate in stagione, dietro solamente a tre mostri sacri come James Harden, Steph Curry e Paul George, ed il suo 43% vale per il bahamense un posto nella top 10 per percentuale al tiro da tre punti.

A tutto questo si aggiunge anche la partecipazione al three-point contest nella settimana dell’All-Star Game, che lo ha visto sconfitto nella speciale finale a 3 contro Joe Harris (vincitore dell’edizione) e Steph Curry, dopo aver realizzato 25 punti nelle fasi a eliminazione.

Buddy Hield sta viaggiando a 20.8 punti di media a partita, ed i Sacramento Kings hanno un record di 36 vittorie e 36 sconfitte, valido per il non posto nella Western Conference.

I playoffs distano ormai ben 6 partite e sarà difficile raggiungerli per i Kings, ma questa stagione può essere considerata come un trampolino di lancio per il futuro, in un ambiente rivitalizzato dal GM Vlade Divac e dal proprietario Vivek Ranadivé.

I Sacramento Kings (assieme agli Indiana Pacers) saranno la prima squadra NBA a giocare una partita di pre-season in India, a Mumbai il prossimo 4 e 5 ottobre. Buddy Hield e De’Aaron Fox saranno due delle giovani stelle che saranno chiamate a partire dalla prossima stagione a riportare i Sacramento Kings in alto, ad ormai 12 anni dall’ultima apparizione ai playoffs.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi