Pelinka e Magic al lavoro per risolvere gli effetti dei rumors di mercato
131427
post-template-default,single,single-post,postid-131427,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Pelinka e Magic al lavoro per risolvere gli effetti dei rumors di mercato

Pelinka e Magic al lavoro per risolvere gli effetti dei rumors di mercato

Dopo i vari rumors di mercato sulla possibile trade per Anthony Davis, i Lakers hanno concluso la finestra degli scambi con un nulla di fatto. Non ci sono stati movimenti di mercato che hanno stravolto il roster della franchigia californiana, bensì solo un paio di trade importanti, ma certamente minori.

 

Ciò ha permesso ai Los Angeles Lakers di mantenere intatto il proprio Young Core, ma provocando gravi preoccupazioni nella testa dei giocatori, a causa delle tante proposte recapitate ai New Orleans Pelicans.

 

Secondo Tania Ganguli, il GM dei Lakers, Rob Pelinka, è stato interrogato sugli effetti dei rumors di mercato degli scorsi giorni. Pelinka ha scelto di rispondere attraverso una storia riguardante un pastore e la propria fidanzata che, assaliti da 100 persone intenzionate a separarli, godevano di due possibilità: permettere alle persone di compiere il loro intento, o rimanere uniti per affrontarle insieme.

 

 

Un semplice racconto, ma che rispecchia in pieno la situazione dei losangelini in questo momento. Gli ultimi giorni prima della trade deadline hanno messo a dura prova l’intesa dei giocatori. Ora spetterà a loro scegliere se rimanere uniti o lasciarsi sopraffare dalle critiche.

 

Effetti dei rumors di mercato: al lavoro anche Magic

 

Oltre a Rob Pelinka, anche l’altro uomo chiave in casa Lakers, Magic Johnson, si sta muovendo per risolvere la difficile situazione della squadra. L’ex point-guard dei gialloviola incontrerà la squadra a Philadelphia, dove la squadra si trova per l’impegno degli Nba Sundays contro i Sixers, per risolvere i tanti problemi che la situazione Anthony Davis ha comportato.

 

Certamente la vittoria allo scadere contro i Boston Celtics avrà fatto molto piacere alla dirigenza, ma ci sarà ancora da lavorare per lasciarsi alle spalle i postumi di una trade non ancora avvenuta.

Francesco Schinea
fschinea@gmail.com
No Comments

Post A Comment