Golden State non ha fretta, DeMarcus Cousins può rientrare a febbraio
127012
post-template-default,single,single-post,postid-127012,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Golden State non ha fretta, DeMarcus Cousins può rientrare a febbraio

L'impressione che Cousins faccia fatica nel sistema Warriors è testimoniata dai numeri

Golden State non ha fretta, DeMarcus Cousins può rientrare a febbraio

Sembrava tutto pronto per il rientro in campo di DeMarcus Cousins, invece ci sarà ancora da aspettare.

Si pensava che il periodo festivo, dopo Natale, sarebbe stato il momento giusto per assistere al clamoroso quintetto Curry, Thompson, Durant, Green, Cousins; così non sarà.

I Warriors dopotutto, possono accontentarsi di giocare con “solo” 4 all star, nell’attesa del completo recupero dell’ex-Pelicans. Il fatto che sia stato affidato alla squadra di G-League dei Warriors, aveva fatto presagire l’imminente rientro sul parquet, ma non vi è alcuna necessita di affrettare i tempi da parte della franchigia californiana, come dimostrato dai risultati fino ad ora raggiunti.

Come riportato da Connor Letourneau del San Francisco Chronicle, la data in cui Cousins riprenderà ad essere attivo nel pitturato potrebbe slittare addirittura a febbraio, lasciando con l’acquolina in bocca i tifosi di Oakland (ma rendendo felici quelli avversari).

Golden State non necessita infatti in questo momento del centro quattro volte all star, ma sarebbe più utile averlo a disposizione nella forma migliore nei mesi caldi di Aprile, Maggio e Giugno.

“Non abbiamo stilato ancora un calendario per il suo rientro. Ha bisogno di essere sicuro col suo tendine d’Achille, la preparazione agonistica, il ritmo e tutto quello che ci vuole. Lo aiuteremo nel processo, non abbiamo intenzione di affrettare i tempi”

– Steve Kerr –

DeMarcus Cousins, attesa per il quintetto che può fare la storia

 

Come detto, il vero motivo di interesse riguardo DMC, è la possibilità di vedere uno storico quintetto formato da cinque giocatori che hanno preso parte all’All Star Game. L’attesa del suo ritorno sta accrescendo la curiosità e nascere una domanda spontanea: i Warriors con lui sono davvero imbattibili?

Ci sarà ancora da aspettare, ma quel giorno è sempre più vicino.

Francesco Schinea
fschinea@gmail.com
1 Comment
  • Franco Motta
    Posted at 23:18h, 15 Dicembre Rispondi

    Non e’ vero che possiamo aspettare Cousins non ne abbiamo mai avuto bisogno come ora,Green e’ rientrato ma nessuno se ne accorto si continua ad andare avanti a spizzichi e bocconi con vittorie risicate e sconfitte clamorose con una panchina che non da nessun contributo.Sembra una contradizione ma vedo una squadra fragile la peggiore degli ultimi anni e Cousins le poteva dare una nuova verve e invece dobbiamo ancora aspettare.Mah.

Post A Comment