fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsAtlanta Hawks Hawks: le condizioni di Trae Young sono buone, presto di nuovo in campo

Hawks: le condizioni di Trae Young sono buone, presto di nuovo in campo

di Gabriele Melina

Trae Young, giovane e promettente point-guard degli Atlanta Hawks, non avrà bisogno di ulteriori accertamenti riguardo alla sua caviglia destra, infortunatasi nella gara del 30 ottobre contro i Miami Heat. Mentre analisi preliminari avevano rilevato un periodo di fermo leggermente più lungo, ora siamo certi che le condizioni di Young sono buone.

Per un attimo, molti tifosi della squadra della Georgia avevano temuto un serio infortunio per Young. Difatti, le prime analisi, effettuate dallo staff medico degli Hawks, avevano ipotizzato uno stop di almeno due settimane per il prodotto di Oklahoma.

Oggi, invece, sono avvenuti gli accertamenti definitivi: Trae Young non avrà bisogno di una risonanza magnetica, per investigare ulteriormente sul suo infortunio. Ciò, significa, che le condizioni fisiche della point-guard sono regolari e che il suo infortunio sarà catalogato come “day-to-day“, espressione che solitamente si riferisce ad infortuni di basso rilievo, i quali richiedono poche giornate di stop ai fini della guarigione.

In attesa che Trae Young possa rientrare in campo, ci prendiamo un momento di pausa, per dare un’occhiata alle sue strabilianti cifre: in questo inizio di stagione NBA 2019\20, Young ha prodotto, in 4 incontri, ben 27 punti di media a serata, accompagnati da 7.3 assist, 5 rimbalzi ed un eccellente 50% da oltre l’arco.

Tra queste quattro prime gare giocate, spiccano per Trae Young una prestazione da 38 punti contro i Detroit Pistons, una da 39 contro gli Orlando Magic ed una da 25 contro i Philadelphia 76ers. Inoltre, il giovane ventunenne, ha ricevuto il titolo di giocatore della settimana, assieme al centro polivalente Karl-Anthony Towns dei Minnesota Timberwolves.

Dopo essere rimasto un poco in ombra nella prima fase, Trae Young aveva eccelso nella seconda parte della scorsa stagione, terminando secondo nelle votazioni per il premio di matricola dell’anno, vinte dallo sloveno Luka Doncic dei Dallas Mavericks.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi