Hawks-Twolves, Minnesota battuta e Wiggins fischiato: "Cattivi tifosi"
127871
post-template-default,single,single-post,postid-127871,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Young e gli Hawks stendono Minnesota, Wiggins sbaglia i liberi e viene fishiato: “Alcuni tifosi sono cattivi tifosi”

Young e gli Hawks stendono Minnesota, Wiggins sbaglia i liberi e viene fishiato: “Alcuni tifosi sono cattivi tifosi”

Passo indietro dei Minnesota Timberwolves, che dopo due preziose vittorie esterne cedono in casa contro gli Atlanta Hawks, dopo un tempo supplementare.

Al Target Center di Minneapolis, Hawks-Twolves finisce 123-120 per Trae Young e compagni. Per Atlanta le note positve sono i sei uomini in doppia cifra, e la doppia-doppia da 21 punti e 10 rimbalzi (con 4 assist) del secondo anno John Collins. Topo scorer di serata per gli Hawks è Kent Bazemore, autore di 23 punti.

La panchina di coach Lloyd Pierce contribuisce con 32 punti (12 per Alex Poyhtress e 9 in 14 minuti per l’inossidabile Vince Carter). Trea Young disputa una delle partite più ordinate della stagione e chiude con 16 punti, 11 assist, 4 rimbalzi ed un solo tiro tentato (e segnato) dalla lunga distanza. Gli Hawks chiudono col 45.7% (16 su 35) da dietro l’arco dei tre punti.

Nel primo quarto, la difesa disastrosa dei Timberwolves concede ben 42 punti ad Atlanta. Bazemore trova il canestro dalla distanza, Young semina puntualmente Derrick Rose e gli Hawks toccano il +20 (52-32) con 8:32 da giocare sul cronometro del secondo quarto.

Karl-Anthony Towns, Rose e Robert Covington guidano il tentativo di rimonta Twolves. L’ex Sixers segna dall’angolo il -11 (64-53), il primo tempo si chiude sul 71-59 Hawks.

La rimonta dei padroni di casa si completa nel terzo quarto, chiuso 30-18 da Minnesota. 8 punti per Towns nella frazione, 11 per Covington, ed i Twolves mettono la testa avanti (92-89) ad inizio quarto periodo con una tripla di Derrick Rose (25 punti e 9 assist per Rose a fine gara). L’ex Bulls da il massimo vantaggio ai suoi (103-94 a 7:52 dal termine), Bazemore e Collins ricuciono lo strappo e la partita prosegue punto a punto sino alla sirena finale.

Towns (31 punti, 19 rimbalzi, 5 assist e 3 stoppate a fine gara) schiacchia il +3 Twolves a 2 dal termine. Dopo una serie di errori, Kent Bazemore ruba un pallone ed impatta il match sul 112 pari a 17 secondi dal termine. L’errore sulla sirena di Rose manda tutti all’overtime.

Hawks-Twolves, Wiggins, “I fischi? Alcuni tifosi sono cattivi tifosi”

 

Nel tempo supplementare, Covington (28 punti e 7 rimbalzi) da il +2 a Minnesota, ma Trae Young segna da 9 metri in transizione l’unica tripla della sua partita per il nuovo +1 Hawks (118-117) a 1:48 dal termine. Kevin Huerter colpisce di nuovo dalla distanza e Wiggins sbaglia dalla lunetta il libero del pareggio (121-120) a 4 secondi dalla fine.

A fine partita, sono proprio i liberi a condannare gli uomini di Tom Thibodeau. Minnesota fa 21 su 38 in lunetta, Andrew Wiggins (16 punti con 5 su 14 al tiro) non va oltre un modesto 5 su 12 e subisce i fischi del Target Center. L’ex Kansas ha sbagliato ben 4 tiri liberi nel solo overtime:

I Liberi? Succede, ci sono sere, delle partite in cui le cose vanno così. I Fischi? I tifosi sono fatti così, ci sono tifosi buoni e tifosi s*****i. E’ così che funziona

– Andrew Wiggins dopo Hawks-Twolves –

 

 

Karl-Anthony Towns, Robert Covington e Derrick Rose hanno trascinato la squadra nel secondo tempo. KAT ha individuato nella mancanza di energia nel primo tempo il problema principale per i suoi: “Nel secondo tempo abbiamo tirato fuori quella determinazione che ci è mancata nei primi 24 minuti. Ci siamo scavati da soli una buca dal quale è stato difficile tentatre di uscire. Ci abbiamo provato e ci siamo andati vicini, ma non abbastanza

Per gli Hawks, a fine gara Kent Bazemore elogia coach Lloyd Pierce:

Siamo una squadra giovane, ci piace correre e giocare in velocità. L’inesperienza si fa sentire a volte con troppe palle perse, ma coach Pierce vuole che i ragazzi in campo siano quel che sono, che giochino secondo le loro caratteristiche e che siano aggressivi

– Kent Bazemore dopo -Hawks-Twolves –

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment