fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMemphis Grizzlies Ja Morant si sottoporrà ad un’operazione di lieve entità al ginocchio prima del Draft

Ja Morant si sottoporrà ad un’operazione di lieve entità al ginocchio prima del Draft

di Lorenzo Brancati

Con l’avvicinarsi del prossimo Draft, si fanno sempre più fitte le previsioni e le speculazioni riguardo la prossima notte delle scelte. Il 20 giugno, comunque, al Barclays Center di Brooklyn, tutte le carte saranno svelate. Nel frattempo, tra un mock-Draft e l’altro, dopo la notizia di ieri, che riportava di un intervento a cui il giocatore ex Duke Cameron Reddish dovrà sottoporsi, oggi è arrivata la notizia di un altro prospetto che finirà a breve sotto i ferri. Si tratta di Ja Morant, che dovrà essere protagonista di un’operazione di lieve entità al ginocchio destro, come riporta Adrian Wojnarowski.

L’ex membro dei Murray State Racers dovrà ricevere una lieve artroscopia al ginocchio interessato, per rimuovere una massa dall’articolazione. Il recupero non dovrebbe essere troppo lungo, con il giocatore che tornerebbe a disposizione della franchigia che lo selezionerà in tre o quattro settimane.

Al momento il playmaker viene dato da tutti come scelta numero due. Con la numero uno, infatti, è quasi certo che i New Orleans Pelicans selezioneranno il prospetto riconosciuto all’unanimità come il migliore del Draft: Zion Williamson. I Memphis Grizzlies, dal canto loro, selezionando con la seconda scelta sarebbero molto interessati proprio a Morant, tolto Zion dai talenti disponibili.

Il giocatore nativo del Sud Carolina è accostato da molti a Russell Westbrook, per via della sua rapidità e della sua versatilità offensiva. Al college ha portato i suoi Racers al secondo turno del torneo NCAA, facendo registrare una tripla doppia (eccolo Westbrook) contro Marquette, nel primo turno.

Morant è rimasto per due stagioni tra le fila di Murray State. Nell’ultima annata ha fatto registrare nel basket collegiale 24 punti, quasi 6 rimbalzi e 10 assist di media. Conditi da 2 palle rubate e 1 stoppata a partita. Numeri tuttavia macchiati da più di 5 palle perse di media, qualcosa su cui il giocatore dovrà sicuramente lavorare una volta approdato in NBA.

Comunque, i presupposti perché diventi un uomo di punta dei Memphis Grizzlies ci sono tutti. Lì troverà ad attenderlo il lungo Jaren Jackson Jr, fresco di selezione nel primo quintetto All-Rookies. I due potrebbero formare davvero un’ottima combo guardia-lungo, tipo di combinazione che la storia della lega ha sempre dimostrato essere vincente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi