fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Kobe Bryant, Jeremy Lin e la trade deadline 2015: “Addio, brocchi!”

Kobe Bryant, Jeremy Lin e la trade deadline 2015: “Addio, brocchi!”

di Michele Gibin

Jeremy Lin fu compagno di squadra di Kobe Bryant ai Los Angeles Lakers per una sola stagione, la disgraziata stagione 2014\15 in cui Kobe giocò sole 35 partite a causa di un infortunio alla spalla, ed in cui i giallo viola vinsero sole 21 partite.

Assieme a Lin e Kobe, in quei Lakers militavano un Carlos Boozer a fine carriera, Nick Young ed i giovani Julius Randle e Jordan Clarkson, e Bryant fu costretto a fermarsi il 28 gennaio per un’operazione alla spalla destra.

Ospite di “Inside the Green Room”, podcast ideato e condotto dall’attuale giocatore dei Los Angeles Lakers Danny Green, Lin ha raccontato un piccolo aneddoto su Kobe Bryant in quella sua unica stagione in giallo viola.

Ricordo che (Bryant, ndr) si era fatto male alla spalla e per qualche settimana non lo si era visto” Racconta Jeremy Lin “Un giorno lo vediamo arrivare in palestra, era il giorno prima della trade deadline, e noi stavamo iniziando l’allenamento. Kobe se ne stava li con il suo tutore vistoso alla spalla e gli occhiali da sole, e noi lo salutiamo, Boozer: ‘Hey Kobe, è un po’ che non ci vediamo, cosa fai qui?’. E Kobe non fa una piega, fa la faccia seria e dice: ‘Sono venuto a salutare qualcuno di voi brocchi (‘bums’, ndr), perché sarà ceduto ora di domani’. Poi va a sedersi al tavolo con i coach, dice due parole poi si alza e se ne va, e io sento qualcuno di noi dire: ‘Ho perso la motivazione per allenarmi…’“.

L’infortunio alla spalla mise fine alla stagione di Bryant già a fine gennaio dopo sole 35 gare, l’anno dopo aver disputato appena 6 partite nella stagione del ritorno dall’infortunio al tendine d’Achille della gamba destra.

Nonostante la “minaccia” di Kobe, nessun giocatore dei Lakers fu poi scambiato nelle ore finali del mercato NBA 2014\15, al termine della stagione Jeremy Lin avrebbe firmato con gli Charlotte Hornets.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi