fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, liquidati anche i Thunder è record di vittorie in trasferta a inizio stagione

Lakers, liquidati anche i Thunder è record di vittorie in trasferta a inizio stagione

di Lorenzo Brancati

Nella notte in cui la NBA è stata sconquassata dalla mega trade che ha coinvolto James Harden, i Los Angeles Lakers rispondo a distanza ai nuovi Brooklyn Nets con l’ennesima prestazione di sostanza e sancendo un nuovo record di franchigia.

La vittoria per 128-99 sugli Oklahoma City Thunder vale infatti ai californiani un avvio di stagione da 7-0 in trasferta, il migliore della storia dei gialloviola. “Alla fine sono davvero gare in trasferta?” ha commentato Anthony Davis dopo la partita “Non ci fai caso, non ci sono tifosi. Alla fine cambia solo il design del campo. Noi cerchiamo solo di dare il massimo ogni serata.” Davis che ha giocato 25 minuti nonostante un colpo all’alluce sinistro rimediato nella partita di martedì notte contro gli Houston Rockets, segnando 18 punti e afferrando 7 rimbalzi.

Comunque, a onor del vero, nelle due vittorie riportate sul parquet degli Houston Rockets i Lakers hanno giocato davanti a più di 3000 tifosi rivali. LeBron James, che questa notte ha giocato 27 minuti riempiti con 26 punti, 6 rimbalzi e 7 assist, ha commentato: “E’ stato fantastico rivedere i fan a Houston. Per me, giocare lo sport che amo davanti al pubblico è qualcosa che sogno costantemente.”

La resilienza record dei Lakers

Dopo aver resistito meglio di molti altri alla sfida mentale della bolla di Orlando, ora la compagine di Los Angeles sta mostrando tra l’altro un’ottima risposta ai protocolli covid della NBA, rispetto ai quali ha riportato fin qui pochissime violazioni. “Vogliamo essere la squadra che aderisce meglio ai protocolli di tutta la lega. Vogliamo essere i migliori in tutto.” ha commentato Coach Frank Vogel, al quale LeBron ha aggiunto “Noi abbiamo una mentalità da bunker quando andiamo in trasferta. Esistiamo solo noi. E con il fatto dei protocolli e della situazione è anche più di quello. Perciò rimaniamo addirittura più vicini.”

Ora i Lakers sono attesi da due partite casalinghe contro New Orleans Pelicans e Golden State Warriors, prima di partire per una lunga serie di trasferte lungo la costa orientale, per provare ad allungare la striscia record. Tra le altre, saranno contrapposti a tre delle compagini meglio attrezzate della Eastern Conference come Milwaukee Bucks, Boston Celtics e Philadelphia 76ers.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi