fbpx
Home NBANBA TeamsDallas Mavericks Doncic e Nowitzki affondano gli Warriors senza Curry, Kerr: “Sconfitta da dimenticare”

Doncic e Nowitzki affondano gli Warriors senza Curry, Kerr: “Sconfitta da dimenticare”

di Lorenzo Brancati

Siamo partiti troppo piano. Male la difesa” Così Coach Steve Kerr ha commentato la peggior sconfitta subita dai Golden State Warriors sul parquet dell’Oracle Arena da quando è in carica: 126-91 contro i Dallas Mavericks.

Stephen Curry non ha preso parte alla partita, mentre i suoi compagni non sono riusciti ad esprimere un gioco all’altezza. Gli Warriors sono stati infatti dominati dalla squadra di Coach Rick Carlisle, che dopo il vantaggio per 22-7, costruito da 10 punti ravvicinati di Dirk Nowitzki, non è più andata sotto.

I Mavs sono stati spinti da una serata molto positiva al tiro da 3 punti: 21 tiri segnati su 49 tentati. Gli Warriors si sono arenati a 4 su 30. In questa differenza è riassumibile la sconfitta della squadra di Oakland.

Molto bene tra le fila di Dallas Luka Doncic: sesta tripla doppia della stagione (23-11-10), arrivata dopo un periodo di affanno, e un eterno Nowitzki: 21 punti per lui.

Per il 41enne è la prima partita da 20 punti in stagione, ed è soltanto l’ottavo over 40 ad averne fatti registrare tanti.

Appannamento totale Golden State, Kerr: “Dimentichiamo in fretta”

Serata pessima per la squadra detentrice dell’anello. Tutti gli effettivi hanno contribuito alla prestazione più che insufficiente. Kevin Durant ha segnato 25 punti, ma non ha messo a segno tiri da tre (0/8!). Malissimo anche Klay Thompson, 8 punti con 4 su 13 dal campo e 0 su 4 da oltre l’arco.

Così Kerr ha commentato la pessima figura dei suoi:

Siamo partiti piano. Già nel primo quarto non siamo riusciti a difendere, e questo è continuato per tutta la partita. Ci è andato tutto male, loro sono stati più bravi nel tiro. A questo punto della stagione, le squadre come i Mavs che non competono per i Playoff sono sempre pericolose. Dobbiamo dimenticare in fretta la prestazione e scaricarla nella tavoletta del bagno

Ora i Warriors sono scivolati a mezza partita dai Denver Nuggets, di nuovo primi ad Ovest. Nella notte incontreranno i Detroit Pistons, volendo senza dubbio rimettersi subito in carreggiata.

Dirk Nowitzki, che ha fatto registrare l’ennesimo record, ha ricordato che su questo parquet aveva segnato i suoi primi punti in NBA, ma anche che l’Oracle Arena non gli riporti alla mente solo momenti felici:

Ho sia grandi che pessimi ricordi qui. E’ sempre un bel palazzetto dove giocare, con una atmosfera coinvolgente. Me lo ricorderò per sempre

Si dice che, dopo la sconfitta dei suoi nel primo round dei Playoff 2007, Dirk avesse fatto un buco nel muro degli spogliatoi per la rabbia. E che ad oggi ancora nessuno l’abbia riparato.

Del lungo tedesco ha parlato anche Draymond Green: “Si sta ritirando? Sembra che lo stiate spingendo fuori dalla Lega! Ha giocato benissimo stanotte!

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi