Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers NBA, Zion ferma la ripartenza dei Clippers. Lue: “Attacco fermo”

NBA, Zion ferma la ripartenza dei Clippers. Lue: “Attacco fermo”

di Michele Gibin
clippers pelicans

Sotto anche di 19 punti in casa contro i New Orleans Pelicans, gli LA Clippers rimontano ma cedono nel finale alla coppia Zion Williamson-Brandon Ingram, e fermano a quota 3 la loro timida striscia vincente aperta.

I Clippers avevano vinto due partite di fila contro i San Antonio Spurs dopo la vittoria in volata di una settimana fa contro gli Houston Rockets, contro NOLA hanno però sbattuto su 62 punti complessivi di Zion e Ingram, l’ex Duke ha segnato 32 punti di cui 9 nel solo quarto periodo, e sigillato la vittoria con un recupero su James Harden, che si è visto strappare il pallone dalle mani su situazione di rimbalzo d’attacco dopo un tiro sbagliato, per il +6 Pelicans a 36 secondi dal termine.

Ai Clippers non sono bastati 34 punti con 8 rimbalzi di Paul George, che si prende ben 30 tiri (14 su 30 dal campo). Kawhi Leonard 20 punti con 8 rimbalzi e 1 su 7 da tre punti, i Clippers dalla lunga distanza mettono assieme un modesto 11 su 37 totale che è un trend in stagione che non si inverte. Per James Harden partita da 8 punti con 10 assist, 4 rimbalzi e 3 recuperi e soli 8 tiri in 37 minuti, per Russell Westbrook una prova anonima dalla panchina, da 3 punti (1 su 8 dal campo) in 14 minuti.

Per il momento, per i Clippers e coach Tyronn Lue è ancora possibile trincerarsi dietro la frase fatta, seppur con un fondo di verità, del “cantiere aperto“. Le cose migliori arrivano con Norman Powell e Daniel Theis in campo al posto di Ivica Zubac, Terance Mann si è riconquistato il posto in quintetto base ma con minutaggio limitato (24 minuti) e le rotazioni di Lue sono ancora alla fase “prova e riprova” che però a un certo punto dovrà terminare, anche con scelte drastiche sugli Zubac, Westbrook e Tucker di questo mondo.

I New Orleans Pelicans erano e sono invece in un buon momento, hanno vinto 5 delle ultime 6 partite giocate e sperando che gli dei del basket li preservino una volta tanto, Zion Williamson e Brandon Ingram stanno mostrando che cosa possono fare assieme. E vale sempre la pena ricordare che lo scorso anno, prima che Zion si facesse male a gennaio, i Pels erano secondi a Ovest e col vento in poppa.

Ingram ha segnato 30 punti, Williamson ha chiuso con 13 su 25 dal campo e i due hanno dominato l’attacco di New Orleans, a ancora senza CJ McCollum e Trey Murphy III ma che ha recuperato Jose Alvarado. Herbert Jones ha segnato 3 delle 4 triple tentate per 14 punti finali.

Alla fine della partita, coach Lue ha evidenziato la poca circolazione di palla in attacco per i suoi Clippers: “Oggi non abbiamo avuto ritmo né fluidità, la loro difesa e la loro pressione ci ha messo fretta e ci ha fatto pensare troppo. Non abbiamo mai ribaltato il lato, mai esplorato la seconda o terza opzione perché il tempo per il tiro era sempre poco. E questa è una mia responsabilità, devo fare meglio di così. Harden? E’ ancora nuovo qui e non abbiamo avuto al tempo di implementare niente, ma quando la pressione difensiva gli fa cedere il pallone, ci vuole chi sia in grado di farglielo riavere in fretta“.

A rinunciare a minuti e possessi è stato Russell Westbrook, che dal suo spostamento in panchina da sesto-settimo uomo ha raccolto poco finora: “Per lui sarà un periodo di assestamento, oggi però è andato in post di più, ha attaccato bene il canestro ma ha sbagliato alcuni layup, ma abbiamo bisogno che sia così aggressivo. Si tratta per lui di adattarsi a giocare con la second unit“.

La partita della Crypto.com Arena era valida anche per l’In-season tournament, i Pelicans sono in lizza per vincere il loro West Group B dopo aver vinto 3 delle 4 partite del calendario, e aspettano la vincente della partita di martedì tra Rockets e Mavericks. “Per noi il torneo può essere un bel punto di partenza” ha detto Zion Williamson “Non abbiamo ancora vinto nulla, sarà interessante vedere come ci comporteremo giocando con qualcosa in palio“.

You may also like

Lascia un commento