Markelle Fultz, il recupero prosegue: "I risultati si vedono", ritorno a ottobre
134311
post-template-default,single,single-post,postid-134311,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Markelle Fultz, il recupero prosegue: “I risultati si vedono”, ritorno in campo ad ottobre

Markelle Fultz, il recupero prosegue: “I risultati si vedono”, ritorno in campo ad ottobre

Il recupero di Markelle Fultz?Prosegue alla grande“, nelle parole del diretto interessato.

Salvo sorprese, la lunga stagione degli Orlando Magic (33-38) terminerà il prossimo 12 aprile, in maniera non dissimile (per risultati) dalle precedenti sei. Nikola Vucevic e compagni si trovano aggi al nono posto nella Eastern Conference, ad una partita e mezza dai Miami Heat.

Il calendario dei Magic prevede nei prossimi giorni trasferte insidiose (Detroit, Indianapolis, Toronto) ed uno scontro diretto contro Dwyane Wade e soci, in Florida il prossimo 26 marzo. Le speranze di post-season, gli uomini di coach Steve Clifford se le giocheranno qui.

Chi non prenderà parte al finale di stagione, ed ad un eventuale primo turno di playoffs, sarà il nuovo acquisto della squadra, Markelle Fultz. L’ex prima scelta assoluta del draft NBA 2017 ha salutato Philadelphia ed una situazione compromessa lo scorso 7 di febbraio, trovando nella Florida e nei Magic l’ambiente giusto per tentare un rilancio.

Fultz sta affrontando un lungo percorso di riabilitazione dopo la diagnosi di “sindrome dello stretto toracico superiore” all’altezza della spalla destra. Gli Orlando Magic hanno dichiarato da subito di non avere intenzione di forzare il recupero del prodotto di Washington, che avrà un’intera estate davanti a sé per lavorare senza pressioni sul proprio gioco, sul proprio fisico e sui suoi limiti.

Markelle Fultz: “Il recupero? Tempo al tempo, i risultati si vedono”

Fisioterapia ed allenamenti la cura per il corpo e lo spirito della giovane point-guard dei Magic. Così Markelle a Josh Robbins di The Athletic:

Mi sento meglio, giorno dopo giorno. Una cosa che tanta gente non sa (riguardo alla sindrome dello STS, ndr) è che sintomi e disagio sono diversi a seconda dei casi. Ed è questo ciò su cui sto lavorando tutti i giorni in palestra: piccoli miglioramenti quotidiani. E sto facendo davvero grossi progressi

Qui ad Orlando” Prosegue Fultz “Nessuno mi mette fretta, l’obiettivo è un pieno recupero, ritornare in forma ed in salute. Bisogna dare tempo al tempo“. A Nikola Vucevic, Aaron Gordon e Evan Fournier il compito di raggiungere la post-season e gettare finalmente una base solida per il futuro.

Markelle Fultz ha un appuntamento con la prima palla a due della stagione 2019\20, ed avrà domani un’attacco NBA da guidare e tutta la libertà di giocare, sbagliare e rialzarsi, davanti a sé.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment