fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, Rob Pelinka: “Kobe e Gianna ci hanno guidati”

Lakers, Rob Pelinka: “Kobe e Gianna ci hanno guidati”

di Francesco Schinea

Il 2020 dei Los Angeles Lakers resterà per sempre segnato, oltre che dalla vittoria del titolo NBA, dalla tragica scomparsa di Kobe e Gianna Bryant, che il GM Rob Pelinka ha voluto ricordare e celebrare nel post-partita di gara 6.

“Quando ho avuto questo lavoro, Kobe mi ha detto ‘so cosa hai fatto per me in 20 anni come agente, nel giro di due o tre anni riporterai i Lakers ai vertici’. Aveva ragione, mi ha dato l’energia per farlo”, ha dichiarato a ESPN. “Penso che il 2020 sia stato un anno difficile sotto molti punti di vista, con quello che è successo il 26 gennaio. Credo che Kobe e Gianna abbiano guidato la nostra squadra per tutto l’anno. In ogni momento nella mia testa sento la voce di Kobe, e penso che per me, LeBron James, Anthony Davis, coach Vogel e Jeanie Buss vincere non toglie il dolore per le loro perdite, ma ci aiuta a ricordarli”.

I Lakers hanno a lungo omaggiato il loro leggendario n°24, indossando ad esempio la “Black Mamba Jersey Edition” in suo onore. Come sottolineato da Rob Pelinka, la scomparsa di Kobe e Gianna ha dunque indubbiamente rappresentato un momento chiave della stagione losangelina, poichè ha fornito ulteriori motivazioni ad un gruppo già candidato per il successo finale.

“Quando stai nella bolla per centinaia di giorni, è dura. A volte nel mezzo della notte sentivo la sua voce che mi diceva: ‘Mantieni la rotta, completa il lavoro’. Non avrei potuto chiedere dono migliore che un amico che ha cambiato la mia vita e mi ha aiutato a capire in cosa consistono la grandezza ed il sacrificio. Sapendo che lui e Gianna stanno guardando dal paradiso, sono sicuro che in questo momento è un amico orgoglioso”.

View this post on Instagram

I Los Angeles Lakers sono campioni NBA per la diciassettesima volta nella loro storia🔥 Un titolo speciale: per le condizioni in cui è arrivato, dopo la morte di Kobe Bryant, sembra essere il giusto omaggio ad una leggenda della storia della pallacanestro e, più in dettaglio, dei Lakers🙏 LeBron James invece è diventato il primo giocatore della storia NBA a vincere il premio di MVP delle Finals con 3 squadre diverse. Non ci sono più parole per descrivere la grandezza di quest'uomo. Semplicemente il Re, semplicemente uno dei più grandi di sempre! LUNGA VITA AL RE! 👑 COMPLIMENTI AI LAKERS💛💜 8️⃣ MAMBA 4 LIFE 2️⃣4️⃣ ° ° ° #NBApassion #mambaforever #mambaday #lebronjames23 #lebron17 #lebronfan #lakersfan #lakerswin #lakersnews #lakersnation #nbafinals2020

A post shared by NBA Passion (@nbapassion_com) on

Rob Pelinka su Magic Johnson: “L’ho chiamato subito dopo la vittoria”

Pelinka è entrato a far parte della dirigenza giallo-viola nel 2017,  collaborando per due stagioni con Magic Johnson. I due hanno avuto il grande merito di aver ricostruito una franchigia ormai in declino, grazie alla firma di LeBron James nell’estate del 2018. Il fallimento della scorsa stagione ha portato all’addio della leggenda dei Lakers, che Pelinka non ha però dimenticato: “Sono ancora estremamente grato per aver potuto lavorare con lui per due stagioni. È una persona straordinaria con cui ho un grande rapporto. È stata una delle prime chiamate di stasera”.

Magic ha poi elogiato pubblicamente, attraverso il proprio profilo Twitter, l’operato del suo ex collega: “Rob Pelinka mi ha davvero fatto sentire bene, contattandomi dopo che i Lakers avevano vinto il titolo. Significa tanto per me perchè so che non avrebbe dovuto farlo nel mezzo delle celebrazioni con i giocatori, gli allenatori e Jeanie Buss”.

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi