Carmelo Anthony, D'antoni: "Tentato un home-run, non è andata bene"
125064
post-template-default,single,single-post,postid-125064,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Mike D’Antoni su Carmelo Anthony: “Abbiamo tentato un home-run, non è andata bene”

Mike D’Antoni su Carmelo Anthony: “Abbiamo tentato un home-run, non è andata bene”

L’esperimento Carmelo Anthony a Houston è fallito miseramente, e Mike D’Antoni è ricorso alla sua esperienza, buttando in campo “manovalanza NBA” affamata di minuti e di opportunità, per raddrizzare la “Houston Rockets” in balìa dei venti.

Anthony doveva essere l’uomo in più per i Rockets, l’assicurazione (in attacco) sulla vita per James Harden e soci in caso di infortuni mal capitati.

Perché finisse bene, sarebbe oggettivamente servito un miracolo, viste le esperienze pregresse tra Melo e Mike D’Antoni a New York, e visto l’innegabile declino fisico dell’ex stella dei Denver Nuggets.

Ma che potesse finire così male, così presto era cosa altrettanto poco preventivabile.

Oggi gli Houston Rockets (7-7) sono tornati sul 500. di vittorie, infliggendo una severa punizione a dei Golden State Warriors privi di Steph Curry e con qualche problema di spogliatoio.

James Harden si è messo rissa dello Staples Center ed infortunio alle spalle ed ha ripreso a giocarte da MVP. Chris Paul convive con un problema al gomito destro, ma la leadership è tornata ad essere quella dei giorni migliori.

Mike D ha escluso gli arrivi estivi Carter-Williams, Marquese Chriss ed appunto Carmelo Anthony dalle rotazioni, per far spazio all’omonimo di un noto chitarrista Texas Blues, Gary Clark, ed a Isaiah Hartentein da Kaunas, via G-League.

Carmelo Anthony, Mike D’Antoni: “Abbiamo tentato un home-run, non è andata”

Nel post gara, si affida ad una semplice metafora sul baseball Mike D’Antoni, per liquidare una volta per tutte il fallimento Anthony.

I Rockets non intendono umiliare Carmelo Anthony con analisi e dichiarazioni sulla separazione tra le parti. Melo rimarrà ufficialmente un giocatore di Houston finché i suoi agenti non avranno trovato la soluzione migliore, ed una nuova squadra per l’ex Knicks.

D’Antoni ha parlato poi della vittoria dei suoi:

Abbiamo tentato quest’estate di fare il colpo, ma non ha funzionato. Melo si è messo in gioco, ha tentato, è stato perfetto in questi due mesi. Non ha funzionato, quali che siano le ragioni. Posso solo ringraziarlo per la professionalità dimostrata, ha davvero tentato di calarsi nella parte, solo non ha funzionato (…) ai giocatori ho detto dopo la partita: ‘complimenti, ora siete al 50% di vittorie!’. E’ un buon passo in avanti, è ancora troppo presto, ma credo che abbiamo le potenzialità per fare ancora meglio in tante aree del nostro gioco, dobbiamo continuare a costruire

– Mike D’Antoni su Carmelo Anthon ed i Rockets –

James Harden: “Carmelo Anthony, grande amico e compagno di squadra”

James Harden ha segnato 27 punti, caricandosi la squadra sulle spalle offensivamente (brutte percentuali per James, 8 su 23 e 4 us 14 da dietro l’arco dei tre punti).

Nel post gara, l’MVP in carica ha a sua volta “salutato” Carmelo Anthony:

Non ho molto da dire, è stata un decisione del front office, io devo pensare a giocare. Melo è uno dei miei migliori amici, ed un grande compagno di squadra. Non ha funzionato, fa parte del gioco, puù succedere. Se necessitasse di più tempo? Non ha importanza ora

– James Harden su Carmelo Anthony –

Sulla partita, Harden dichiara: “Abbiamo riacquisito il giusto spirito e la voglia di vincere. Accettiamo la sfida difensivamente, come squadra e uno contro uno, in attacco la palla gira bene, e finalmente cominciamo a segnare i buoni tiri che creiamo“.

 

Seguiteci e dite la vostra su Facebook sul gruppo Passion NBA o su NBA Area, ma anche su Instagram su NBAPassion e sulla nostra pagina Facebook

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment