fbpx
Home NBANBA News Sacramento Kings, Vivek Ranadivé insoddisfatto: pesano gli errori di Divac

Sacramento Kings, Vivek Ranadivé insoddisfatto: pesano gli errori di Divac

di Francesco Catalano

La situazione in casa Sacramento Kings non è delle più floride, ed infatti i vertici della squadra stanno iniziando a brontolare e a far trapelare del disappunto. In particolar modo, uno dei più insoddisfatti sembra proprio uno dei proprietari della franchigia: Vivek Ranadivé.

Dopo anni trascorsi a ricostruire la squadra, quest’anno sembrava essere quello buono per l’inizio del rilancio a Sacramento. La società durante l’estate e negli anni trascorsi è riuscita a mettere insieme un gruppo giovane e promettente. Con al suo interno giocatori come De’Aaron Fox, Marvin Bagley III, Bogdan Bogdanovic, Harrison Barnes, Nemanja Bjelica, Buddy Hield e Richaun Holmes. Tuttavia, ormai a febbraio inoltrato, quel balzo in avanti non c’è stato per nulla.

I Kings si trovano attualmente al dodicesimo posto della Western Conference con un record di 21 vittorie e 32 sconfitte. L’ottavo posto per i playoffs sembra al momento lontano anche in virtù della sfida che si sta creando tra Memphis Grizzlies, Portland Trail Blazers e New Orleans Pelicans. Durante questa stagione la squadra è stata molto altalenante. Ha alternato buone prestazioni ad altre disastrose. E, ad onor del vero, anche i tanti infortuni non hanno aiutato.

Inutile negare che però la dirigenza non sia per nulla soddisfatta dell’andamento stagionale. Anche perché il potenziale per fare molto meglio c’è. Eccome se c’è. Il più burrascoso sembra essere proprio Vivek Ranadivé. Come ha rivelato Shams Charania di The Athletic, sembra che egli abbia rivelato chiaramente il suo disappunto in una chat che comprende lui, il GM Vlade Divac, coach Luke Walton, l’assistente del GM Peja Stojakovic e il “Chief operating officer” Matina Kolokotronis.

Il più grande rammarico di Sacramento resta quello di non aver selezionato Luka Doncic al Draft 2018. I Kings avevano la seconda scelta assoluta ed avevano la possibilità di pescare il giocatore sloveno. Per di più, hanno avuto anche dei contatti seri per portare in California l’ex Real Madrid. Tuttavia, Vlade Divac e l’ex GM Brandon Williams hanno preferito virare su Marvin Bagley III pensando che avrebbe creato un’intesa maggiore con De’Aaron Fox. Ora, i Kings si stanno letteralmente mangiando le mani dato che Doncic sta disputando una stagione da MVP, mentre Bagley è quasi costantemente infortunato da inizio stagione ed ha preso parte solo a qualche partita.

Su Divac pesa anche la scelta di aver fatto firmare in estate un ricco triennale al centro Dewayne Dedmon per poi scambiarlo nuovamente con gli Atlanta Hawks nell’ultima trade deadline. Sulla sua testa grava anche la decisione di aver licenziato l’ex coach Dave Joerger e quella di aver chiamato al suo posto Luke Walton. L’ex capo allenatore dei Los Angeles Lakers ha firmato con i Kings un contratto che lo legherà alla franchigia fino alla stagione 2022/23. Stagione in cui finirà anche il contratto di Vlade Divac.

La società ha fatto già capire velatamente come i risultati che Walton sta collezionando siano ben al di sotto delle aspettative. Si pensa già infatti a qualche possibile sostituto e i nomi caldi sono quelli di Monty Williams e del nostro Ettore Messina. Infine ci sarà da discutere anche la posizione di Buddy Hield. Quest’ultimo ha firmato un’estensione contrattuale di 4 anni nel mese di ottobre, ma i suoi rapporti con la squadra non sono dei più promettenti. Coach Walton lo ha relegato ultimamente al ruolo di sesto uomo garantendo il posto in quintetto a Bogdanovic. Questa scelta non è andata per nulla giù a Hield che non ha nascosto di essere insoddisfatto.

Se gli equilibri non verranno ricomposti, è possibile che il giocatore in estate possa chiedere una trade. E non è improbabile che in estate arrivino anche cambiamenti strutturali all’interno del front office dei Kings. La dirigenza si sta guardando intorno.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi