fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News I Toronto Raptors potrebbero non giocare in Canada, Mahomes li “invita” a Kansas City!

I Toronto Raptors potrebbero non giocare in Canada, Mahomes li “invita” a Kansas City!

di Edoardo Zanucco

Non è sicuro che i Toronto Raptors potranno giocare le partite casalinghe in Canada nella prossima stagione. A causa delle restrizioni dovute alla pandemia da coronavirus, ad oggi è obbligatorio trascorrere un periodo di 14 giorni di auto-isolamento per chiunque voglia entrare nel paese dagli Stati Uniti. Il numero di casi negli USA è ben superiore a quello del Canada, quindi questa è vista come una misura prudenziale per evitare eccessivi spostamenti tra le due nazioni.

Le norme attuali, dunque, impedirebbero qualsiasi possibilità di disputare le partite casalinghe dei Raptors a Toronto. Secondo Steve Simmons del Toronto Sun, tuttavia, il governo canadese sta pensando di modificare le disposizioni, introducendo dei test a tampone rapidi che permetterebbero di avere il responso in pochi minuti, lasciando i giocatori ospiti liberi di raggiungere Toronto una volta accertata la loro negatività al virus. 

Questa possibilità non ha potuto essere sfruttata dalla squadra di Baseball della capitale dell’Ontario, i Blue Jays, che per disputare le partite di MLB dell’ultima stagione si sono stabiliti a Buffalo, nello stato di New York. Altre città si stanno però candidando ad ospitare i campioni NBA 2019, infatti il quarterback dei Chiefs Patrick Mahomes su Twitter ha espresso il desiderio che i Raptors giochino a Kansas City nel 2020/21

Altri rumors parlavano della possibilità che i Raptors si accasassero a Louisville, in Kentucky, con il KFC Yum! Center pronto a fungere da base per le loro partite casalinghe, ma l’ipotesi sembra già tramontata, come racconta Rick Bozich di WDRB Sports: “Due fonti riportano che ci siano state delle discussioni tra i Raptors e l’arena. Altre tre fonti, però, mi hanno riportato che le discussioni si siano bruscamente interrotte quando i giocatori dei Raptors hanno comunicato la loro riluttanza a giocare nella città in cui la polizia ha ucciso Breonna Taylor, considerati anche i disordini che ne sono seguiti.”

I Toronto Raptors ad oggi sono ancora senza arena, riusciranno a disputare le loro partite casalinghe alla ScotiaBank Arena o dovranno cercare ospitalità sul territorio statunitense?

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi