fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News I Toronto Raptors non potranno giocare in Canada la prossima stagione, la squadra a Tampa Bay

I Toronto Raptors non potranno giocare in Canada la prossima stagione, la squadra a Tampa Bay

di Michele Gibin

Le autorità sanitarie canadesi hanno proibito ai Toronto Raptors e alle squadre NBA di giocare in Canada la prossima stagione NBA a causa dell’emergenza coronavirus, la franchigia è dunque costretta a trasferirsi temporaneamente negli Stati Uniti per partecipare al campionato NBA 2020\21, stagione che inizierà il 22 dicembre prossimo.

Come riportato da Shams Charania di The Athletic, i Raptors inizieranno la stagione 2020\21 a Tampa Bay, in Florida. A confermare la notizia è il president of basketball operations Masa Ujiri. I Raptors avevano presentato al dipartimento di sanità pubblica canadese un piano che avrebbe potuto permettere alla squadra di restare a Toronto, a oggi il confine tra Canada e Stati Uniti resta chiuso e limitato ai soli spostamenti improrogabili, ed è previsto inoltre un periodo di quarantena di 14 giorni per chi viaggia da e verso il Canada.

Tempistiche ovviamente incompatibili coi ritmi di una stagione e di una squadra NBA. I Raptors avevano sondato nelle scorse settimane le possibilità Nashville, Kansas City e Newark, nel New Jersey. Il trasferimento, come già anticipato dal presidente dei Raptors Masai Ujiri, potrebbe essere solo temporaneo e dipenderà dalla politica e dall’andamento dell’epidemia da coronavirus negli USA e in Canada, a oggi in fase di crescita così come in Europa, alle prese con la seconda ondata.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi