fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA Passion App “Sono onorato di farne parte”

“Sono onorato di farne parte”

di Antonio Cannizzaro

La rivelazione di quest’anno dei Suns, Devin Booker, è stato scelto tra i 25 migliori giovani giocatori che prenderanno parte agli allenamenti dell’USA Select Team del prossimo luglio (dal 18 al 21) durante il training camp del Team USA a Las Vegas. La giovane guardia ha dichiarato:

“Ho ricevuto l’invito e mi sento davvero bene! Non ho mai partecipato a nulla con Team USA prima d’ora e adesso sto ottenendo la possibilità di una competizione con la squadra olimpica. È incredibile riuscire a rappresentare gli Stati Uniti e indossare la maglia con quelle tre lettere sul mio petto. Non esiste niente di simile. Ovviamente questo è il mio paese, sono nato e cresciuto qui e conosco la storia legata al Dream Team. Sono molto onorato e benedetto di essere parte di esso”.

Devin Booker

Devin Booker

Il classe ’96 è stato nominato nell’NBA All-Rookie First Team dopo che è giunto al quarto posto tra i rookies con una media di 13.8 punti in 76 partite la scorsa stagione. Da quando è divenuto titolare in modo permanente (le ultime 44 partite) la sua media punti è salita a 18.5 a partita. Booker è stato il miglior rookie nel tiro libero ottenendo l’84% e in ben sei gare ha messo a referto più di 30 punti, la miglior performance di un rookie dopo Blake Griffin durante la stagione 2010-11. Il 19enne ha messo a referto in totale 1048 punti diventando il sesto rookie di sempre a superare quota 1000 punti come LeBron James, Kobe Bryant, Carmelo Anthony, Kevin Durant e Dwight Howard.

Da quando è stato sviluppato il programma dell’USA Basketball Men’s National Team nel 2006 la nazionale a stelle e strisce ha selezionato e utilizzato cinque USA Select Team per aiutare la propria squadra nazionale nel preparare le maggiori competizioni internazionali. Booker è il terzo giocatore dei Suns ad esser chiamato dall’USA Select Team da quando è stato creato nel 2007. Miles Plumlee ne è stato un membro nel 2014 allenandosi con la nazionale in preparazione dei Mondiali che si sono svolti in Spagna e, prima di lui, Robin Lopez lo è stato nel 2008 in vista delle Olimpiadi di Pechino.

Jerry Colangelo, amministratore delegato della nazionale statunitense ha dichiarato:

Uno sguardo all'ultimo Team USA. Dove arriverà la nazionale americana alle prossime olimpiadi?

Uno sguardo all’ultimo Team USA. Dove arriverà la nazionale americana alle prossime olimpiadi?

“USA Basketball Select Team continua la nostra tradizione nel lanciare alcuni dei più brillanti e promettenti giovani giocatori. La partecipazione a questo campo fornisce loro una preziosa esperienza con la nazionale americana contribuendo alla sua preparazione in vista della prossima competizione internazionale. Per molti giocatori facenti parte del Select Team è la continuazione della loro esperienza con la nazionale mentre per altri sarà il primo approccio. Essere scelti per il Select Team è un onore e un importante passo verso la convocazione futura all’interno del progetto riguardante Team USA. Attuali giocatori come Kevin Durant, Kyrie Irving, Klay Thompson, Kevin Love, Russell Westbrook e molti altri hanno meritato la convocazione passando dal Select Team. 

I 31 finalisti che parteciperanno alle prossime Olimpiadi sono: LaMarcus Aldridge; Carmelo Anthony; Harrison Barnes; Bradley Beal; Jimmy Butler; Mike Conley; DeMarcus Cousins; Stephen Curry; Anthony Davis; DeMar DeRozan; Andre Drummond; Kevin Durant; Kenneth Faried; Rudy Gay; Paul George; Draymond Green; Blake Griffin; James Harden; Gordon Hayward; Dwight Howard; Andre Iguodala; Kyrie Irving; LeBron James; DeAndre Jordan; Kawhi Leonard; Damian Lillard; Kevin Love; Chris Paul; Klay Thompson; John Wall e Russell Westbrook.

Fin dove riuscirà ad arrivare il temutissimo Dream Team? 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi