fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Spurs, Kawhi Leonard è pronto per Curry e i Warriors

Spurs, Kawhi Leonard è pronto per Curry e i Warriors

di Gabriele Villa

In una squadra come gli Spurs, umiltà, efficienza e altruismo sono alla base del sistema di gioco. E chi se non Leonard incarna meglio questa filosofia?

Lo stoicismo di Tim Duncan è stato esaltato fino all’esasperazione su internet e dai media (com’è giusto che fosse), tuttavia Leonard riesce a far apparire il veterano una persona vivace e animata a confronto. Ad esempio: ha appena fatto una super schiacciata o la giocata che risolverà la partita? L’ala piccola al massimo esulterà con un minimale battito di mani.

Non si esalta mai, ha un tipo di carattere molto simile a quello di Timmy, ma in modo ancor più accentuato” dice riguardo a ciò Tony Parker.

Kawhi è caratterialmente molto simile a Duncan in campo, lentamente e silenziosamente sta portando avanti una stagione ai massimi livelli, che lo mette addirittura in corsa per il titolo di MVP. Gli Spurs si trovano quasi in cima alla classifica della Western Conference, secondi soltanto ai Golden State Warriors e le due squadre si incontreranno per la prima volta proprio questa notte (04:30 orario italiano).

E’ probabilmente il miglior giocatore versatile della lega” – ha dichiarato Steve Kerr su Leonard – “Devi preoccuparti di lui in tantissime occasione. E’ un micidiale difensore e offensivamente sta continuando a migliorare. Lentamente sta divenendo il punto cardine degli Spurs sotto molti punti di vista“.

La concentrazione che Leonard mette sulla partita è decisamente caratteristica, come si intuisce dalle sue dichiarazioni: “A dirla tutta, voglio solo vincere, nient’altro. Penso solo a quello“.

L’ala di 2,01 metri è il miglior giocatore a disposizione di coach Popovich, insieme al trio di futuri Hall of Fame, Duncan, Parker e Ginobili. Gli Spurs hanno acquisito Leonard nel 2011 dai Pacers, che probabilmente ora si staranno mangiando le mani per quella trade che vedeva coinvolto anche George Hill.

E’ un giocatore giovane, sta facendo tutto quello che può per dimostrare il massimo che può dare” – ha dichiarato il suo allenatore Greg Popovich – “E’ in grado di dimostrare in maniera eccelsa il suo talento su entrambi i lati del campo e in tutto ciò che ne comporta“.

Su di lui hanno si sono espresse diverse star NBA, tra cui Kobe Bryant: Il suo gioco sta migliorando partita dopo partita da quando è arrivato nella lega. Anche se non si nota subito, sta tirando sempre meglio da 3 punti ma anche da 2 e in post sta difendendo sempre più forte“.
Parere positivo anche per LeBron James, che si esalta molto a giocare contro lui: “Kawhi ha delle mani incredibili, ed è un grande difensore. E’ veramente entusiasmante giocarci contro“.

Le abilità difensive di Leonard non sono certo una sorpresa: grazie ad esse ha vinto il titolo di miglior difensore della scorsa stagione. In questa stagione, però, si sta dimostrando micidiale anche nella metà campo offensiva, registrando le sue massime medie in carriera in punti, rimbalzi e assist, tutto ciò riuscendo a marcare con successo in quasi tutte e 5 le posizioni di gioco.

Dopo aver firmato un quadriennale da 90 milioni di dollari a luglio, Leonard era già impaziente di tornare ad allenarsi, cosa che ha fatto per tutta la stagione estiva, a ritmi intensissimi.

Non è il mio obiettivo di quest’anno diventare MVP” – ha dichiarato – “Ho detto che volevo essere un giocatore da MVP, ma non è questo il mio scopo. Io voglio soltanto essere ricordato come uno dei migliori di sempre dopo il mio ritiro“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi