New York Knicks, Noah tagliato entro il 15 ottobre se non inserito in nessuna trade

Joakim Noah ai New York Knick con un contratto mostruoso

New York Knicks, Noah tagliato entro il 15 ottobre se non inserito in nessuna trade

Joakim Noah è ancora nominalmente un giocatore dei New York knicks. La squadra della Grande Mela non ha ancora ufficialmente provveduto a transare il contratto che lega Noah ai Knicks per altre due stagioni.

Il motivo? A New York si spera sino all’ultimo momento utile che Joakim Noah possa servire da pezzo spendibile in operazioni di mercato.

I New York Knicks avrebbero deciso – come riporta Stefan Bondy del New York Daily News – di attendere sino a lunedì 15 ottobre (deadline per la presentazione dei roster ufficiali per la stagione) prima di risolvere il contratto di Noah.

Qualora non dovessero materializzarsi possibili trade in casa Knicks (e nulla lo lascia presagire al momento), New York provvederebbe a tagliare Joakim Noah utilizzando la clausola della “stretch provision”, già adoperata dai Lakers sul contratto di Luol Deng.

Così Facendo, i Knicks potranno spalmare i restanti (circa) 37 milioni di dollari in due anni ancora dovuti al figlio del grande Yannick su più anni.

I Knicks potranno distribuire i 37 milioni di dollari su 4 o 5 anni, andando ad alleggerire ulteriormente un monte stipendi già leggero, in vista soprattutto della free-agency 2019 nella quale a New York si andrà decisamente alla caccia di un grande nome.

Una volta risolto l’attuale contratto, Noah sarà liberò di firmare un nuovo accordo da free agent con una qualsiasi delle 30 squadre. In settembre, ricostruzioni di un possibile interessamento dei Minnesota Timberwolves per l’ex Chicago Bulls non hanno però trovato effettivo riscontro.

 

LEGGI ANCHE:

Manuale New York Knicks 2018/2019: redesign, rebuilt, reclaim

I New York Knicks prenderanno un grande free agent nel 2019, parola di Woj

David Fizdale parla delle rotazioni dei “nuovi” Knicks: “Nessuno è certo del posto da titolare”

Phoenix Suns, James Jones verso la nomina a nuovo General Manager?

Chauncey Billups a Milano – L’intervista

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment