KD: “I media creano troppo hype intorno a James, è difficile affiancargli una stella”

KD

KD: “I media creano troppo hype intorno a James, è difficile affiancargli una stella”

KD, Kevin Durant incolpa i media di creare un ambiente tossico intorno al Prescelto? Quando i Los Angeles Lakers hanno firmato Lebron James, si aspettavano di creare una nuova era dello “Showtime”. I Lakers vivono infatti un digiuno dai playoff da ben 5 anni, il più duraturo nella storia della franchigia. La speranza era quella di accostare subito un all-star a Lebron James, per dar battaglia ai Golden State Warriors. Ma, come sappiamo, non è andata così. Paul George ha infatti rifirmato con gli Oklahoma City Thunder e Boogie Cousins ha invece firmato proprio per gli Warriors. Lebron si è dovuto quindi accontentare di circondarsi di veterani con contratti validi per un anno.

Kevin Durant, in un intervista di Ric Bucher di Bleacher Report, ha suggerito che la pressione mediatica intorno a Lebron James sia diventata troppo asfissiante. Ciò causerebbe difficoltà a trovare una star da accostare al quattro volte MVP della lega.

“La gente crea troppa pressione, c’è tanto hype intorno a LeBron James, ha esordito Durant. “Ci sono troppi fanboy nei media. In certi momenti non si parla neppure di basket. Perciò capisco per quale motivo nessuno vuole trovarsi in quell’ambiente è difficile affiancargli una stella. E’ tossico. Specialmente quando l’attenzione è rivolta sulle ca**ate.” Ha poi continuato: “Non è neanche colpa di Lebron, si tratta solo del fatto che molti media amano aggrapparsi ad ogni parola. Levatevi di torno e fateci giocare a basket.”

View this post on Instagram

Oh?

A post shared by Bleacher Report (@bleacherreport) on

KD: “Lebron ha bisogno di giocare con persone che lo conoscano”.

Lebron ha passato la maggior parte delle passate otto stagioni, a giocare con All-Star del calibro di Dwyan Wade, Chris Bosh, Kyrie Irving e Kevin Love. Tutti sono stati costretti ad aggiustare il loro stile di gioco. In particolare Wade e Bosh, che sono passati da essere i giocatori di riferimenti delle proprie franchigie ad adattarsi al gioco di James.

“Kevin Love ha dovuto cambiare completamente il suo gioco per adattarsi ad essere un tiratore”. Ha continuato Durant. “Bosh allo stesso modo. Lebron è un giocatore che ha bisogno di giocare con ragazzi che già sanno come comportarsi, e con tiratori. Giocare con giovani ragazzi che ancora stanno ancora sviluppandosi sarà sempre difficile. Infatti sarà sempre difficile chiedergli spesso la palla, lui vuole controllare l’attacco e creare situazioni per tutti gli altri”. Iniziano a sfumare quindi le possibilità che Durant si unisca a Lebron la prossima estate? Quale sarà il suo futuro e quello dei Lakers?

Leonardo Tomassini
leotomassini5@gmail.com

18 anni,dalle marche, studente di beni culturali a Macerata, ossessionato dalla NBA. Sogno di diventare un giornalista.

No Comments

Post A Comment