Il rookie dei Cleveland Cavs Collin Sexton supera Kyrie Irving e diventa il giocatore al primo anno nella storia dei Cavaliers a realizzare più tiri da tre punti.

Sexton ha battuto il precedente primato di 73 tiri da tre punti a bersaglio nella sconfitta per 126-110 rimediata dai suoi Cavs all’American Airlines Arena di Miami, contro gli Heat. Per il prodotto di Alabama, 27 punti e 6 assist a fine gara, con 3 su 5 al tiro pesante ma ben 7 palle perse.

Kyrie Irving raggiunse quota 73 in 51 partite giocate durante la stagione 2011\12 (stagione accorciata a sole 66 partite dalla “serrata” in sede di trattative per il rinnovo del contratto di lavoro collettivo tra NBA, giocatori e proprietari). Sexton ha invece impiegato 66 gare per superare il primato dell’allora “Rookie of the Year” Irving, che chiuse l’annata con il 39.9% al tiro da tre punti.

Collin Sexton è attualmente terzo tra i rookie NBA per percentuale al tiro da tre punti (38.2%), dietro a Landry Shamet dei Los Angeles Clippers ed a Allonzo trier dei New York Knicks.

In 66 partite disputate, l’ex Alabama Crimson Tide Sexton ha sinora viaggiato a 15.2 punti e 2.9 assist a gara, con il 40% al tiro in 30.6 minuti d’impiego. La buona stagione d’esordio di Collin Sexton è una delle poche note positive dell’annata 2018\19 dei Cleveland Cavs, caratterizzata dal lungo infortunio di Kevin Love e dal licenziamento dopo sole 6 partite del coach campione NBA 2016 Tyronn Lue.

A fine stagione, Sexton si giocherà la nomina nel primo quintetto di matricole NBA assieme a Luka Doncic, ai pari-ruolo Trae Young e Shai Gilgeous-Alexander ed ai lunghi DeAndre AytonMarvin Bagley III e Jaren Jackson Jr.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.