Home Lega Basket A Incredibile Pistoia: Olimpia Milano battuta

Incredibile Pistoia: Olimpia Milano battuta

di Michele Nespoli

Clamoroso al Forum, l’Olimpia Milano alza le mani dal manubrio troppo presto e l’Estra Pistoia sfodera un clamoroso secondo tempo e batte a domicilio i campioni d’Italia in carica 86-81. Milano dunque torna a perdere in casa in campionato, già la seconda sconfitta a domicilio in questa LBA, mentre Pistoia si guadagna due punti importantissimi in chiave salvezza.

Olimpia Milano-Pistoia: l’analisi del match

La squadra di coach Messina parte bene e disputa un primo tempo in controllo e nonostante Pistoia sia molto combattiva i padroni di casa toccano addirittura il +16, dando la sensazione di poter vincere senza patemi. Invece così non è: i toscani rimontano, sfoderano un terzo periodo impressionante (29-10) e poi nel quarto finale resistono agli assalti milanesi ottenendo meritatamente il successo contro un’Olimpia che dopo il buon primo tempo ha smesso di giocare.

Due uomini al comando per l’Estra: Charlie Moore e Payton Willis. I due americani di Pistoia hanno sopperito alla grande all’assenza del leader pistoiese Jordon Varnado realizzando rispettivamente 28 e 31 punti, mettendo canestri difficilissimi e caricandosi sulle spalle il peso dell’attacco della squadra di Brienza. Fondamentali per i toscani la resilienza e la capacità di restare in partita nonostante tutte le difficoltà, bravi anche ad approfittare delle disattenzioni milanesi. Ottima anche la gestione del pallone, solo 9 palle perse sono un dato davvero molto incisivo.

Milano invece parte bene, poi però si dimentica di giocare il terzo quarto. L’unica attenuante che si può trovare è che effettivamente Pistoia abbia tirato e realizzato tanti canestri dal coefficiente di difficoltà parecchio alto, però non è ammissibile segnare solo 10 punti in un quarto. All’Olimpia serviva vincere per proseguire nel suo percorso di crescita e trovare ancora più continuità dopo le promettenti vittorie con Efes, Reyer e Stella Rossa, e invece incappa in una sconfitta altamente evitabile. Non bastano i 26 punti di Shavon Shields ai biancorossi, l’assenza di Mirotic, le brutte percentuali al tiro e la mancanza di concentrazione nel terzo quarto infliggono a Milano la quarta sconfitta della sua LBA.

Il tabellino statistico della partita

Parziali singoli quarti: 28-19; 25-20; 10-29; 

Parziali progressivi: 28-19; 53-39; 63-68

Olimpia Milano: Lo 12, Poythress 3, Bortolani 4, Tonut 10, Melli 6, Kamagate 12, Ricci, Flaccadori 4, Hall 2, Caruso. Shields 26, Vogtmann 2.  Coach: Messina

Estra Pistoia: Willis 31, Della Rosa, Moore 28, Metsla, Saccaggi, Del Chiaro, Varnado 3, Wheatle 7, Hawkins 9, Ogbeide 8. Coach: Brienza

You may also like

Lascia un commento