Home Lega Basket ABertram Tortona Milano batte Tortona, la Coppa Italia 2022 è tua!

Milano batte Tortona, la Coppa Italia 2022 è tua!

di Andrea Esposito

Con una prestazione solida e matura l’Armani Exchange Milano batte la Bertram Tortona 78-61 conquistando l’ottavo trionfo nella storia del club; confermando il feeling con questa competizione per Ettore Messina (9 Coppe Italia vinte in carriera). Per Milano inoltre si tartta della vittoria numero quattro negli ultimi sette anni.

Per Tortona, dopo il grande exploit di ieri sera contro la Virtus, applausi a scena aperta per un cammino sontuoso, senza l’esperienza di Wright in cabina di regia, ma con un Mascolo e soprattutto JP Macura sin qui sontuosi. Coach Ramondino potrà contare enormemente sulla maturazione del suo gruppo in queste gare anche per il prosieguo della stagione.

Milano parte fortissimo dall’arco

L’approccio alla gara di Milano è strabiliante tanto in attacco con un 4/5 dall’arco pronti via, quanto in difesa costringendo l’attacco stellare di Tortona (+90 punti di media in Coppa) a soli 13 punti segnati nei primi minuti, dovendo subire anche uno stop prolungato di circa 4 minuti senza segnare. 

Tortona, però, con la faccia di chi non ha niente da perdere cerca in tutti i modi di non uscire dal match. A poco a poco la Bertram trova i canestri di Filloy e Macura (12 punti per l’esperto italo-argentino e 17 per la guardia USA) e rosicchia punti, entrando in fiducia. I due parziali centrali a vantaggio dei piemontesi apparecchiano un gran finale.

Messina decide di stringere la difesa  

 L’ultimo periodo di Milano è uno statement incredibile: in attacco la palla gira che è una bellezza, mentre in difesa i cambi difensivi milanesi sigillano il pitturato. 25-14 di parziale dimostra che nei finali punto a punto  Milano ha quella mentalità giusta che le permette di saper fare tutto quello che serve per indirizzare la gara a proprio vantaggio.

Melli e Hall sono i trascinatori principali di questa finale per Milano

A Tortona non riesce di completare la torta con la ciliegina, ma quanto fatto dai ragazzi di coach Ramondino rimane impresso nella mente dei tifosi ma anche degli avversari. Alla prima esperienza in massima serie, un cammino del genere in Coppa Italia può essere un ottimo viatico per il futuro. 

 In casa Olimpia Milano questa vittoria gonfia il petto della squadra, preparandola al meglio per la seconda metà della stagione auspicandosi il rientro in gruppo dei lungodegenti Shields e Mitogluu tutti.

MVP, con qualche dubbio, Malcom Delaney.

You may also like

Lascia un commento