fbpx
Home Lega Basket A Olimpia Milano roster: siamo di fronte ad una corazzata europea?

Olimpia Milano roster: siamo di fronte ad una corazzata europea?

di Kevin Martorano

Le ali piccole in casa milanese: esperienza e leadership

Passando al reparto ali piccole, troviamo solamente due giocatori di ruolo, ma con vari giocatori in grado di ricoprire questa posizione (Moraschini, Roll, Datome). Infatti le uniche vere ali piccole della squadra meneghina sono Vladimir Micov e Shavon Shields, due giocatori di una classe immensa e che si sono già dimostrati leader della squadra, chi per attitudine e longevità (Micov) e chi per capacità di essere decisivo nel finale di una partita e per prendersi responsabilità quando ci sono molte assenze in squadra (Shields).

Anche qui, troviamo due giocatori abbastanza complementari tra loro, accomunati però da una caratteristica importantissima: l’intelligenza cestistica. Per quanto riguarda Micov, possiamo dire che è un giocatore che vive della sua tecnica ed eleganza, visto che per via dell’età non è più un giocatore dinamico ed atletico. Inoltre il serbo è un giocatore capace di essere un playmaker aggiunto in campo, oltre a saper sempre sfruttare i punti deboli dei diretti avversari, essendo lui un giocatore duttile e completo. Infatti può tirare da tre punti ed essere letale, può attaccare i propri avversari in post basso, può penetrare a canestro e passare la palla in modo intelligente e preciso.

Passando a Shavon Shields invece, troviamo un giocatore bivalente, capace quindi di essere un fattore sia in attacco che in difesa allo stesso modo. L’ex giocatore dell’Aquila Trento a differenza di Micov è dotato di un buon atletismo, che gli permette di andare a concludere un contropiede e di rubar palla nella pressione a tutto campo della squadra milanese grazie alla sua velocità e alla sua capacità di salto. Inoltre proprio grazie alla sua fisicità e al suo atletismo, riesce a dare un aiuto importante anche a rimbalzo, discorso che vale anche per Micov, sempre utile a rimbalzo per la sua stazza.

Un aspetto da non sottovalutare per quanto riguarda il giocatore americano è il suo contributo nella metà campo difensiva: infatti è un giocatore capace di difendere su quattro ruoli diversi, caratteristica che permette all’Olimpia Milano di cambiare sempre sui blocchi, avendo vari giocatori dotati di questa importante caratteristica difensiva.

Shields ha già fatto vedere inoltre di essere anche un buon tiratore, oltre ad essere un giocatore freddo nei momenti che contano (vedasi la tripla della vittoria contro il Bayern Monaco).

La tripla della vittoria di Shavon Shields contro il Bayern Monaco.

Infine, c’è da segnalare che, come quanto detto per Rodriguez e Delaney, coach Messina può anche schierare contemporaneamente sia Micov che Shields, essendo questi giocatori intercambiabili e capaci di giocare in più posizioni.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi