Home Eurolega Virtus Bologna: ecco il budget per la prossima stagione

Virtus Bologna: ecco il budget per la prossima stagione

di Stefano Sanaldi

La Virtus Bologna, reduce dalla delusione per la sconfitta nella serie finale che valeva lo scudetto contro Olimpia Milano, si consola con l’ufficializzazione della partecipazione alla prossima EuroLeague, nonostante una nuova probabile contrazione del budget messo a disposizione dalla proprietà.

Virtus Bologna, altra riduzione di budget in vista?

La Virtus Bologna è stata confermata per la terza stagione consecutiva in EuroLeague. Una notizia che pareva scontata, ma senza l’ufficialità da parte del management della più importante competizione europea, per la dirigenza Virtus era molto complicato poter ipotizzare un budget per allestire la squadra in vista della prossima stagione, considerando gli alti introiti che la partecipazione a EuroLeague garantisce.

Secondo quanto riporta Il Corriere dello Sport, in casa Virtus Bologna si va verso la riduzione del budget per allestire la squadra in vista della prossima stagione. Stando alle indiscrezioni, la squadra di coach Luca Banchi affronterà la prossima annata con un budget di circa 17 milioni di euro, contro i poco più dei 20 milioni della stagione appena conclusa.

Cosa significa questo? Molto probabilmente in casa Virtus si guarderà molto di più al mercato per cercare giocatori meno affermati a livello di nome, con tanta voglia di mettersi in mostra, puntando così su solidità e continuità. Il management bianconero, guidato da Luca Baraldi, ha comunque assicurato la competitività della squadra e il grande seguito di pubblico, due elementi fondamentali per provare ad ottenere la licenza pluriennale in futuro.

La Virtus, a questo punto, cercherà di ringiovanire il suo roster sia a livello anagrafico che di atletismo. Dunque i tifosi bianconeri non si aspettino colpi ad effetto che scaldano il cuore dei tifosi, ma giocatori che possano consentire a Bologna di creare un nucleo solido sul quale costruire un gruppo che, di anno in anno, vedrà solo dei piccoli aggiustamenti. Resta da capire come la società intenderà gestire i contratti in essere coi grandi veterani.

You may also like

Lascia un commento