Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Jaylen Brown MVP delle finali: “Un viaggio fantastico, è surreale”

Jaylen Brown MVP delle finali: “Un viaggio fantastico, è surreale”

di Mario Alberto Vasaturo

Dopo tanti anni di critiche e di delusioni cocenti, i Boston Celtics ce l’hanno fatta, conquistando il 18° titolo nella storia della franchigia. La rivincita però è anche di Jaylen Brown, eletto MVP delle finali NBA, dopo aver già vinto quello delle finali di Conference. La scorsa estate ha firmato il contratto più ricco dell’intera Lega, per 5 anni, a 304 milioni di dollari, suscitando la perplessità di molti adetti ai lavori. Non poteva rispondere in modo migliore. Assieme a Jayson Tatum ha formato una coppia inseparabile, unita ed equilibrata, spesso messa in discussione perchè, con loro due a comando, Boston sembrava non riuscisse a vincere.

Jaylen Brown ha registrato 20,8 punti, 5,4 rimbalzi, 5,0 assist, 1,6 palle recuperate e quasi una stoppata a partita nelle finali NBA. Lo shock sul volto di Brown quando Adam Silver lo ha proclamato MVP delle Finals 2024 e il peso delle emozioni che ha provato in quel momento, sono immagini che rimarrano impresse nella mente dello stesso Brown e dei tifosi Celtics.


Ad essere sincero, non riesco nemmeno a esprimermi a parole”, ha detto il tre volte All-Star quando è arrivato sul podio della celebrazione. “Solo Bill Russell e ciò che ha significato per me durante la mia permanenza a Boston, è tutto per me. Essere premiato con il suo premio è semplicemente….non lo so. Non so nemmeno cosa dire. È surreale.”

Non riesco nemmeno a esprimere a parole le emozioni”, ha detto il nativo di Marietta, Georgia, dopo aver vinto il Bill Russell Award. “Sono fortunato e grato, è stato un lavoro di squadra. Abbiamo una grande squadra. I miei compagni di squadra sono stati fantastici. Mi hanno permesso di guidarci su entrambe le estremità del campo, è semplicemente fantastico. Sarebbe potuto andare a chiunque. Sarebbe potuto andare a Jayson (Tatum). Non sarebbe mai abbastanza parlare del suo altruismo e della sua attitudine. È il modo in cui ha approcciato, non solo le finali, ma i playoff in generale, e lo abbiamo fatto insieme come squadra, ed era la cosa più importante”.

Un viaggio iniziato 8 anni fa, quando fu scelto con la numero tre al draft del 2016:La storia e il viaggio sono fantastici. Dopo essere stato scelto qui a Boston, molte persone probabilmente non mi hanno visto giocare nel Pac-12 a Cal.  Appena entrato  ho tenuto la testa bassa e mi sono detto: ‘Continuerò a lavorare.‘ Ed essere qui in questo momento, dopo tutti questi anni, dopo tutti i dubbi, dopo tutti gli alti e bassi, dopo tutto quanto, rende la storia ancora più dolce. È semplicemente fantastico.”

Jaylen Brown non poteva che ricevere le congratulazioni più sincere dal suo amico e compagno di squadra, Jayson Tatum, con cui ha ormai concluso un lavoro iniziato nel 2018, quando hanno iniziato a giocare insieme. Adesso sono tra le coppie entrate nella storia NBA. Prima di tutto, congratulazioni a luiha detto Tatum, “Meritatissimo, estremamente felice per lui, è un risultato fantastico. L’obiettivo principale per noi era vincere un titolo. Non ci importava chi diventasse MVP delle finali. So che ho avuto bisogno di lui durante questo viaggio, e lui ha avuto bisogno di me. È stato fantastico vederlo vivere quel momento e condividerlo con lui.”

You may also like

Lascia un commento